Ottobre 25, 2021

CiSiamo.info

Rimani aggiornato sugli ultimi sviluppi dell'Italia sul campo con le notizie basate sui fatti di Cisamos, filmati esclusivi, foto e mappe aggiornate.

Nuove diagnosi di IBD potrebbero sostituire la colonscopia

Ci sono circa 90.000 persone nei Paesi Bassi che soffrono di infiammazione intestinale cronica, nota anche come malattia infiammatoria intestinale (IBD). Di per sé, l’attuale metodo di diagnosi dell’IBD, la nota colonscopia, è rapido ed efficace. Ha un prezzo elevato. I costi direttamente correlati all’IBD sono stimati intorno ai 5-6 milioni di euro all’anno, a livello europeo. Costi sostenuti per gli inserimenti e la colonscopia stessa, nonché le cure ambulatoriali, le procedure, gli esami e i farmaci.

Ma per i pazienti stessi, questo è uno degli esami meno piacevoli. Non solo perché una telecamera è stata inserita nell’intestino. Anche il fatto che abbiano dovuto digiunare per diversi giorni prima e aver dovuto prendere lassativi per svuotare le viscere, è sconvolgente.

Diagnostica IBD senza telecamera

Il team di studenti iGEM della Eindhoven University of Technology (TU/e) è ora al lavoro nuovo modo Diagnosticare le malattie infiammatorie intestinali non è solo più semplice ed economico, ma anche più piacevole per i pazienti. IBDetection è il cosiddetto metodo di rilevamento ad ultrasuoni. Ciò significa che l’infiammazione può essere rilevata utilizzando una macchina ad ultrasuoni e batteri intestinali sicuri.

“Con IBDetection, abbiamo condizionato i batteri intestinali E. coli in modo tale da creare bolle di gas quando viene a contatto con un cosiddetto marker infiammatorio, una proteina che si trova nell’intestino a causa dell’infiammazione”, spiega Josefina Smits, membro del team iGEM Eindhoven.

“Queste bolle di gas non lasciano batteri. Quindi non è che l’intero intestino si stia ingrandendo. La misurazione effettiva viene eseguita facendo due onde ultrasoniche in rapida successione e allo stesso tempo utilizzando gli ultrasuoni per far scoppiare le bolle nei batteri. Da confrontando le immagini di entrambi gli ultrasuoni è quindi possibile mostrare la posizione dell’infiammazione”, spiega Smits.

READ  Linee guida speciali sulla vaccinazione per le persone che temono le iniezioni

iGEM ​​​​Concorso

Il progetto TU/e ​​Student Team è in fase di implementazione all’interno della iGEM Global Competition. Ai gruppi di studenti viene chiesto di risolvere un problema globale esistente utilizzando la biologia sintetica. Il team TU/e ​​è supervisionato dal professor Martin Merckx

“Il team di studenti IGEM sta lavorando oltre le frontiere dell’attuale tecnologia biomedica. Lo sviluppo di batteri intestinali come sensori per rilevare l’infiammazione intestinale in fase iniziale utilizzando gli ultrasuoni è un metodo di diagnosi completamente nuovo. Quello che hanno ottenuto è incredibilmente intelligente”, ha affermato il professore .

Cerimonia di apertura 2022

Vuoi partecipare anche tu alla dichiarazione di apertura per ICT e salute il 31 gennaio 2022? I biglietti sono gratuiti, ma sono già finiti! Quindi non aspettare e Registrati velocemente.