Ottobre 18, 2021

CiSiamo.info

Rimani aggiornato sugli ultimi sviluppi dell'Italia sul campo con le notizie basate sui fatti di Cisamos, filmati esclusivi, foto e mappe aggiornate.

Migliaia di membri della piattaforma crittografica vietata chiedono un risarcimento allo stato belga | Economia

Circa 18.000 membri della piattaforma crittografica Vitae hanno assunto un avvocato belga. Chiedono un risarcimento allo stato belga perché non sono più in grado di accedere alla piattaforma dopo aver indagato sulla frode.




Alla fine di giugno, la Procura federale ha messo offline Vitae.co e Vitaetoken.io, la piattaforma di social media e il sito web dietro la criptovaluta. Anche una grande quantità di criptovalute è stata hackerata. Un gruppo di belgi che si nasconde dietro Vitay è ora sospettato di frode internazionale sotto forma di piramide, in cui sono state raccolte decine di milioni di euro in tutto il mondo. Vitaetoken.io ha avuto oltre 200.000 utenti.

I belgi prendono il comando

Circa 18.000 membri di Vitae stanno ora convocando l’avvocato belga Hans Van de Wal. Questi includono belgi, olandesi, tedeschi, francesi, vietnamiti, indiani, ghanesi e svizzeri. Decine di loro, tra cui belgi, olandesi e tedeschi, stanno prendendo il comando.

L’avvocato farà causa allo stato belga la prossima settimana perché i membri ritengono che “Vitay non fosse un sistema di frode”. Inoltre, “non hanno perso un solo euro prima che la magistratura belga ostacolasse il sistema”.

“È come se gli oggetti di casa fossero stati confiscati”.

“Trovo strano notare che i diritti di proprietà di queste persone vengono portati via o limitati sulla base di crimini presumibilmente commessi da altre persone”, afferma Van de Waal. “Loro stessi non sono designati come sospetti. È come se nulla fosse stato rubato durante un furto in casa, ma poi l’intero contenuto delle vittime viene confiscato ‘nell’interesse delle indagini’.

READ  Facebook Messenger e WhatsApp in declino in Belgio | iHLN

A metà settembre, il sig. Van de Waal ha inviato un avviso di inadempienza allo stato belga, ma non ha ricevuto risposta. Ecco perché farà causa allo stato la prossima settimana.