Ottobre 17, 2021

CiSiamo.info

Rimani aggiornato sugli ultimi sviluppi dell'Italia sul campo con le notizie basate sui fatti di Cisamos, filmati esclusivi, foto e mappe aggiornate.

Kevin De Bruyne mette tutti a terra: “Siamo solo Belgio” | UEFA Nations League

La finale della Fourth Nations League non ha portato ai Red Devils quello che si aspettavano. Ha perso anche la finalissima contro l’Italia. Come ha reagito la squadra belga dopo la seconda sconfitta in quattro giorni?

Il sostituto Kevin De Bruyne del detentore dei diritti VTM ha iniziato la sua analisi molto positivamente “Abbiamo giocato bene in entrambe le partite contro due dei migliori giocatori”.

“Oggi hanno giocato tanti esordienti e hanno fatto molto bene. E’ un bene per loro, soprattutto contro una squadra del genere”.

“Abbiamo perso due volte, ma oggi non era così importante. È importante che giochiamo partite a questo livello. Questo è il top. Questo è necessario per crescere come persona e come squadra”.

Dopo di che, De Bruyne è rimasto notevolmente modesto. “Siamo solo il Belgio, con tutto il rispetto. Stiamo portando una nuova generazione e abbiamo perso molti giocatori come Romelu Lukaku ed Eden Hazard”.

“Dobbiamo essere un po’ realistici con la squadra che abbiamo. Italia e Francia hanno 22 giocatori eccezionali, e noi no. Dobbiamo essere onesti su questo”.

Siamo solo il Belgio, con tutto il rispetto. Abbiamo introdotto una nuova generazione e ci sono mancati molti giocatori.

Kevin De Bruyne

“Ogni Paese ha un ciclo: abbiamo davvero bisogno di giovani”

Kevin De Bruyne ha continuato a piantare lo stesso chiodo nelle menzioni dei media internazionali.

“Siamo un paese piccolo e abbiamo bisogno di giocatori che vengano a guardare. Abbiamo davvero bisogno di giovani. Ogni paese ha un torneo e un giorno questi giocatori guideranno il paese e la squadra”.

“Abbiamo molti giocatori che stanno invecchiando. Mi sto coinvolgendo in questo. Abbiamo bisogno di talento persistente”.

“Era l’ultima possibilità per questa generazione? Sono passati circa 6 anni. Siamo ancora un piccolo paese e la nostra prestazione negli ultimi tornei è un grande passo. La generazione precedente non poteva nemmeno qualificarsi per i tornei”.

“Ma se vinci insieme a un grande trofeo, è un fallimento. Dobbiamo essere orgogliosi del lavoro che facciamo per il nostro Paese e continueremo ad aiutare i giovani”.

Come vanno i belgi nei loro club adesso? “Questa è la vita e tu non vedi l’ora. Cerca di essere migliore la prossima volta. Questo è tutto.”

“Il Mondiale in Qatar? Forse gli altri Paesi stanno meglio, ma ci siamo anche noi. Vedremo cosa succederà”.

Vanaken: “Partita difficile, ma il risultato è deludente”

Hans Vanaken si è assicurato un posto primario oggi. Ha visto un “controllo” belga prima della fine del primo tempo. “Ma dopo l’intervallo abbiamo subito quei due gol troppo in fretta”.

“Abbiamo reagito bene. I subentrati avrebbero potuto fare la differenza con la loro freschezza. Poteva essere 2-2. Nel complesso è stata una buona partita, ma il risultato è deludente”.

I belgi si sono lasciati perdere ancora nella ripresa, proprio come la Francia. “Dobbiamo analizzarlo”.

“Non siamo partiti bene, ma è difficile spiegare perché. Adesso c’è stata una reazione, contro la Francia è stata dura per tutto il secondo tempo”.

READ  Deceuninck-Quick.Step Quadrifoglio a Hel van Het Norden: "Non ci è permesso fare una cosa e cioè trattare la partita come i belgi ai Mondiali" | 118 Parigi-Roubaix