Ottobre 20, 2021

CiSiamo.info

Rimani aggiornato sugli ultimi sviluppi dell'Italia sul campo con le notizie basate sui fatti di Cisamos, filmati esclusivi, foto e mappe aggiornate.

Il Manchester City mantiene i punti in casa con il ritorno di De Bruyne nella partita contro l’RB Lipsia: 6-3 | Champions League

Champions LeagueUno dei produttori giovanili del Paris Saint-Germain, Christopher Nkunko, ha spaventato il Manchester City tre volte. Il campione inglese ha avuto una risposta più dura: sei gol. Festival dei gol. Kevin De Bruyne è tornato. Senza cinturino intorno al braccio.




La sintesi di cui sopra contiene non meno di nove obiettivi. Prestazioni incredibili all’Etihad Stadium. Il Manchester City ha segnato cinque gol contro il Red Bull Lipsia, che ha perso tre delle quattro partite giocate in casa. Conferma che la squadra sta cercando.

Questo è stato evidente anche in campo. Jesse Marsh, il successore di Julian Nagelsmann, ha ancora molto lavoro da fare. Il Manchester City era pericoloso in ogni attacco, ne faceva sei, ma Pep Guardiola a volte vacillava. Tre gol su tre tentativi.

Ognuno ha la sua storia. Disattenzione alla schiena sulle palle alte. Kevin De Bruyne inciampa sui piedi dell’arbitro a centrocampo. tali tendenze. Grazie Christopher Nkunko. Il giovane francese si è introdotto nella storia del club con la prima tripletta in Champions League per il giocatore del Lipsia. punti tennis.

Christopher Nkunko.

Christopher Nkunko. © Foto Notizie

Aki, Mahrez (un calcio di rigore), Grealish, Cancello (un bel gol) e Jesus hanno segnato per il City. Nel frattempo, Mukele ha segnato uno strano autogol su un brillante cross del rientrante De Bruyne. Meritavo un prodotto finito. De Bruyne ha iniziato lentamente, ma poi ha fatto il suo gioco. Settanta minuti dopo, Guardiola lo prese da parte. Stai ancora attento con questa caviglia.

Ma la sorpresa più grande è stata sul tabellino ufficiale della UEFA. Dietro Robin Dias ac in cerchio. Icona del capitano. Questa è stata la prima volta che il difensore portoghese ha guadagnato la fascia. Dopo un anno al Man City, ha seriamente scalato le classifiche di selezione dei giocatori. Leader della difesa, e ora anche uno dei capi del Players Council.

Il veterano brasiliano Fernandinho è ancora il capitano del Manchester City sulla carta, ma le sue prime due partite sono cambiate. Fino all’anno scorso, De Bruyne era il vice capitano. Il capitano bipede a centrocampo.

Kevin De Bruyne.

Kevin De Bruyne. © Reuters

Il Red Devil è tornato senza la fascia di capitano che ha indossato 23 volte la scorsa stagione. Non significa che gli importi troppo. Dopo le partenze di Vincent Kompany e David Silva, le menti imprenditoriali all’interno del club hanno sognato che De Bruyne un giorno avrebbe alzato un grande trofeo come capitano. Il suo giocatore più famoso tiene una tazza tra le braccia per un avatar.

Il Manchester City ha preso una decisione diversa nelle ultime settimane. Pep Guardiola non interferisce nelle discussioni. È un allenatore che permette ai suoi giocatori di decidere chi rappresentare nel Consiglio dei Giocatori. De Bruyne ha mantenuto il suo posto, ma in quarta elementare.

Fernandinho, Ilkay Gundogan e Robin Dias hanno ottenuto più voti di lui. Un ruolo con cui può convivere. Rimanere in piedi per due anni è stato un onore per lui, ma niente di più. Non sarebbe andato in guerra per questo.

Foto di lavoro tramite Reuters

© Immagini d’azione tramite Reuters


READ  Eden Hazard è subito bravo per un grande aiuto in stagione...