Ottobre 18, 2021

CiSiamo.info

Rimani aggiornato sugli ultimi sviluppi dell'Italia sul campo con le notizie basate sui fatti di Cisamos, filmati esclusivi, foto e mappe aggiornate.

Il Barcellona in difficoltà vuole pompare 1,5 miliardi nello stadio: “essenziale per sopravvivere” | Sezione Primera

Il Barcellona è in difficoltà finanziarie da un po’, ma il club catalano sogna ancora uno stadio di calcio ringiovanito. Il Camp Nou è attualmente lo stadio più grande d’Europa con una capacità di 99.000 posti. Il presidente del Barcellona Joan Laporta vuole aumentare la capacità a 110.000 dopo i necessari aggiornamenti.

Spera di iniziare questa prossima estate. I lavori dureranno 3-4 anni e fino a 12 mesi il Barcellona dovrà giocare in un altro stadio, proprio come ha fatto il Real Madrid.

“Stiamo guardando diverse piste”, ha detto oggi Laporta alla radio catalana. “Lo stadio Johan Cruyff è il più probabile, ma anche lo stadio Montjuïc (dove i Giochi sono stati aperti nel 1992 e sede dell’Espanyol per anni, editore) ha una possibilità”.

“Il nuovo Camp Nou è essenziale per la sopravvivenza di questo club”, ha aggiunto Laporta. “L’impatto che avrà il nuovo stadio è fondamentale per il Barcellona, ​​in modo che possiamo continuare a competere con i nostri concorrenti che hanno già fatto il necessario”.

Che il lavoro al Camp Nou inizi o meno la prossima estate dipende dagli azionisti (della comunità) del club. Devono prima accettare un prestito da 1,5 miliardi di euro che il Barcellona vuole prendere dalla banca d’affari Goldman Sachs.

READ  Il Bayern batte il Dortmund dopo due vittorie su Lewandowski e vince la Supercoppa di Germania | calcio straniero