Ottobre 17, 2021

CiSiamo.info

Rimani aggiornato sugli ultimi sviluppi dell'Italia sul campo con le notizie basate sui fatti di Cisamos, filmati esclusivi, foto e mappe aggiornate.

Antivaxer Irving perde ogni partita casalinga € 330.000, piega Wiggins | NBA

Le città statunitensi di New York e San Francisco vietano l’esercizio indoor per coloro che non sono stati colpiti dal coronavirus. Gli antivirali come il giocatore dei Brooklyn Nets Keri Irving e il giocatore dei Golden State Andrew Wiggins non dovrebbero essere autorizzati a giocare per la loro gente in questo modo.

Wiggins inizialmente ha chiesto un’altra eccezione per motivi religiosi, ma ha rifiutato. Nel frattempo, lo stesso aggressore è stato vaccinato. “Era o non giocava nella NBA – ha detto Wiggins -. È stata una decisione difficile. Spero di essere in salute tra 10 anni”.

“È bello poter tornare a giocare a basket, ma questa vaccinazione mi perseguiterà per un po’. Non volevo, ma sono stato costretto a vaccinarmi”.

Il compagno di squadra Stephen Curry è felice che il team possa contare ancora una volta su Wiggins. “Si è preso le sue responsabilità come compagno di squadra”, ha detto Curry.

Nel frattempo, uno che sembra essere coerente è la guardia di Brooklyn Kyrie Irving. Senza un vaccino, non potrà giocare le 41 partite casalinghe dei Nets. Gli costerà un sacco di soldi: per ogni partita perde il suo stipendio di circa 330.000 euro. Senza play-off, sarebbe sicuramente un totale di oltre 13 milioni di euro.

Irving è noto da tempo per le sue idee controverse. Una volta ha fatto storie dicendo che la Terra è piatta. Di recente mi è piaciuto un post su Instagram di un teorico della cospirazione che crede che le società segrete stiano usando un vaccino per connettere i neri a un computer centrale per un piano del diavolo.

READ  Petr Vakoc, ex vincitore del Brabantse Pijl, smette di pedalare prima di compiere 30 anni | Ciclismo