Settembre 19, 2021

CiSiamo.info

Rimani aggiornato sugli ultimi sviluppi dell'Italia sul campo con le notizie basate sui fatti di Cisamos, filmati esclusivi, foto e mappe aggiornate.

WhatsApp multata per 225 milioni di euro | Internet

WhatsApp è stato multato di 225 milioni di euro per non essere stato abbastanza chiaro su come il servizio di messaggistica gestisce le informazioni personali. Facebook sta ancora facendo appello alla decisione del DPC dell’autorità irlandese per la protezione dei dati.




Secondo l’emittente irlandese RTE, si tratta dell’ammenda più elevata finora inflitta dal DPC. È anche la seconda multa più alta per violazione della legge europea sulla privacy (GDPR). Poche settimane fa, il negozio online di Amazon in Lussemburgo è stato multato per 746 milioni di euro.

Dall’entrata in vigore del regolamento GDPR nel maggio 2018, gli organismi di vigilanza sulla privacy nei paesi europei sono stati in grado di adottare misure di vasta portata. Ad esempio, possono emettere multe fino al 4% delle entrate globali di un’azienda.

“abbastanza trasparente”

Secondo il DPC, WhatsApp ha violato le regole su come gestisce i dati utente e non. Anche il fatto che queste informazioni vengano condivise con altre parti di Facebook è inaccettabile. WhatsApp non è stato solo multato, ma anche invitato a conformarsi rapidamente.

Il regolatore irlandese ha inizialmente proposto una multa di 50 milioni di euro, ma i custodi della privacy europei non sono stati d’accordo. WhatsApp ha stanziato 77,5 milioni di euro per questo problema.

Non siamo d’accordo con questa decisione, siamo stati abbastanza trasparenti. Le sanzioni sono sproporzionate. “Faremo appello a questa decisione”, ha detto un portavoce del News Service.