Ottobre 25, 2021

CiSiamo.info

Rimani aggiornato sugli ultimi sviluppi dell'Italia sul campo con le notizie basate sui fatti di Cisamos, filmati esclusivi, foto e mappe aggiornate.

Staphorst ha riportato più di dieci volte più infezioni rispetto al resto dei Paesi Bassi

La restaurata chiesa riformata di Stavhurst. La scorsa settimana, il comune ha registrato il maggior numero di feriti ogni 100.000 residenti.ANP .immagine

I numeri di infezione olandesi stanno aumentando più velocemente, Corona picchi a Stavhurst

Il numero di infezioni è in aumento quasi ovunque nei Paesi Bassi, dove è stato segnalato che il numero di infezioni è aumentato del 24% questa settimana rispetto alla settimana precedente. Più di 2.000 olandesi risultano positivi al virus ogni giorno. Molti dei comuni con rapporti relativamente più grandi si trovano nella cosiddetta Cintura della Bibbia. Staphorst prende la torta qui. Il numero di infezioni segnalate questa settimana, convertito in censimento, è dieci volte superiore alla media olandese. Con 173 test positivi a settimana, più di un residente su cento di Stavhurst ha ricevuto un risultato positivo. Comuni come Neder-Betuwe, Woudenberg, Elburg e Scherpenzeel soffrono di alti tassi di infezione. Laddove le precedenti ondate di Corona sono scoppiate nel sud del paese o nelle principali città, la Bible Belt sembra essere un nuovo incendio di Corona. Dopo Urk, il tasso di vaccinazione di Staphorst è il più basso del paese. Della popolazione adulta, il 56 percento è completamente vaccinato, mentre il tasso olandese è dell’83 percento. Il sindaco Jan Ten Keet in ritardo per il quotidiano regionale stentore Sanno di aver fatto loro stessi le vaccinazioni, ma non andranno dai residenti. Un collega di nonspit l’ha già fatto. Secondo Ten Kate, ognuno deve fare la propria valutazione.

Test di massa positivi

Sebbene il numero di test eseguiti da GGD sia in aumento, il numero sta aumentando meno rapidamente dei numeri di infezione. Quasi 21.000 persone vengono testate ogni giorno, il 6% in più rispetto alla settimana precedente. A metà luglio, al culmine dell'”ondata estiva”, sono stati presi più di 60mila appuntamenti di prova al giorno. All’epoca, oltre il 15% dei test era positivo. Nell’ultimo mese, quella percentuale non è salita a più del 10%. Ora torna a salire la percentuale di positivi ai test. In una settimana è passato dal 7,8 all’8,9 per cento. Questo è un segno che più persone sono già state infettate dal coronavirus rispetto alla scorsa settimana.

READ  Base di ricerca TNO per i consigli dell'OMS/FAO sugli allergeni alimentari