Settembre 24, 2021

CiSiamo.info

Rimani aggiornato sugli ultimi sviluppi dell'Italia sul campo con le notizie basate sui fatti di Cisamos, filmati esclusivi, foto e mappe aggiornate.

Migliaia di fan del metal, personale del festival e artisti si stanno divertendo molto all’Alcatraz: “Edizione completa! Sembra di tornare a casa”. | Courtrai

CourtraiSono tutti felici. In breve, questa è l’atmosfera dell’Alcatraz Festival di Kortrijk degli ultimi due giorni. Il festival riceve 75 band e più di 31.000 visitatori. Durante l’esame di Corona all’ingresso, sono stati rilevati 3 casi positivi a partire da domenica mattina. “Il fatto che abbiamo identificato l’infezione è la prova che il nostro sistema funziona”.




Chi volesse entrare all’Alcatraz Festival deve passare il padiglione 3 della Fiera di Kortrijk dove deve presentare un certificato di vaccinazione o fare un test. Gli amanti della musica possono utilizzare l’autobus per raggiungere il sito, poiché le maschere per la bocca e le regole di distanza non sono più applicabili. Una volta dentro, tutti i freni vengono rilasciati. L’Alcatraz Metal Festival è il primo grande evento a sfruttare le strutture fornite dal governo.

Sabato ad Alcatraz. © Henk Delio

un lavoratore a mano

Un sacco di fan del metal al settimo cielo. I 700 dipendenti possono sbizzarrirsi anche dopo una lunga pausa. Tony Decruyenaere di Kortrijk, uno dei membri più anziani dell’equipaggio a 61 anni, è una specie di tuttofare. “Ho contattato gli organizzatori di Alcatraz anni fa, quando facevo l’autista per il sindaco Vincent di Quicenborn”, dice l’uomo. “Nel 2014 ho iniziato ad aiutare a costruire e demolire il sito. Nel frattempo, sono anche un fotografo e porto le persone al sito. Sono davvero contento che siamo tornati al 100% quest’anno. Ci è mancata così tanto molto l’anno scorso. Poi sono venuto qui per fare una foto”. Nella nostra Terra Santa e abbiamo fatto una grigliata con lo staff. Siamo una famiglia affiatata ed è bello rivedere tutti questi ospiti. Sono qui dalle 6: 30 del mattino fino a sera, e non possono farmi uscire di qui per 3 giorni.”

(Leggi di più sotto la foto)

Dipendente Tony Decroener

Dipendente Tony Decroener © Henk Delio

Tony non ha paura dell’infezione da corona. “No, davvero no”, ha detto il sessantenne. Sono stato vaccinato due volte e fino ad oggi ho indossato una mascherina. È strano che non dovremo più farlo, ma se necessario metterò di nuovo quella maschera per la bocca, nessun problema”.

Lacrima

Tra i visitatori, abbiamo notato il sindaco Ruth Vandenberg (The Mayor’s Team). Indossa stivali neri alti, in stretta conformità con il codice di abbigliamento del festival. “Sono davvero orgoglioso e felice che ciò sia possibile”, afferma il sindaco. “Vedo molte persone felici, il che mi rende felice. Ho sempre avuto fiducia che l’organizzazione sarà in grado di gestire Alcatraz in modo sicuro. Queste persone hanno tenuto conto di tutto e ora sembra dare i suoi frutti”.

Non solo hanno molte facce felici tra il pubblico, ma i musicisti esprimono anche la loro felicità di poter suonare di nuovo per un pubblico a tutti gli effetti. “Abbiamo quasi dovuto versare una lacrima”, affermano Jean Coudron e Jason Bernard, rispettivamente cantante e batterista dei King Hiss. “Come musicista, inizi a suonare molto e quando te lo tolgono, è come se perdessi una parte della tua identità. Quindi è stato fantastico essere qui”.

Non c'era solo uno spettacolo sul palco.

Non c’era solo uno spettacolo sul palco. © Henk Delio

dannatamente nervoso

“Sembra così incredibile”, afferma il direttore delle comunicazioni Bernard de Reymaker. “Tutti sono così grati che siamo stati in grado di farlo accadere. Per molti, sembra una sorta di Hizb ut-Tahrir. Molti artisti sono felici di tornare di nuovo sul palco. Molti erano molto nervosi perché era passato così tanto tempo da quando sono stati in grado di esibirsi. È una versione completa “.

Durante l’esame del Corona, è stato riscontrato che sono stati registrati 3 casi positivi a partire da domenica mattina. “Prova immediata che il nostro sistema funziona”, afferma Bernard de Riemaker. “Sono rimasto sorpreso che non abbiamo registrato un solo caso positivo al momento della domanda. Quando vedrai come i numeri stanno salendo di nuovo. Tuttavia, l’organizzazione può guardarsi allo specchio: abbiamo fatto di tutto, ma proprio tutto, per mantenere il nostro festival sicuro”.

Sabato ad Alcatraz.

Sabato ad Alcatraz. © Henk Delio

Sabato ad Alcatraz.

Sabato ad Alcatraz. © Henk Delio

Sabato ad Alcatraz.

Sabato ad Alcatraz. © Henk Delio

Sabato ad Alcatraz.

Sabato ad Alcatraz. © Henk Delio

Sabato ad Alcatraz.

Sabato ad Alcatraz. © Henk Delio

Sabato ad Alcatraz.

Sabato ad Alcatraz. © Henk Delio

READ  Uno sguardo alla grandezza dell'Anversa del XVII secolo: il capolavoro di Rubens House restaurato