Luglio 23, 2021

CiSiamo.info

Rimani aggiornato sugli ultimi sviluppi dell'Italia sul campo con le notizie basate sui fatti di Cisamos, filmati esclusivi, foto e mappe aggiornate.

L’Italia costruirà blocchi di aree commerciali della stazione spaziale – Notizie

L’Italia è responsabile della produzione dei primi due blocchi della prima area commerciale della Stazione Spaziale Internazionale (ISS).

L’accordo, del valore di 110 milioni di euro e circa 664 milioni di dollari, è stato siglato tra la società nordamericana Axis, approvata dalla NASA, per la costruzione della ISS – e la joint venture italiana Thales Alinia Space (che possiede il 67% delle azioni Thales e Leonardo il 33% ).

Il lancio dei due moduli compressi è previsto nel 2024 e nel 2025, ed è necessario dare vita a uno spazio in cui sviluppare attività scientifiche e commerciali.

Inoltre, quando la ISS terminerà la sua vita utile – cosa non ancora prevista per una data – i due moduli Axiom si divideranno e diventeranno la prima stazione spaziale privata della storia.

Massimo Claudio, amministratore delegato di Thales Alenia Space, ha affermato che la firma dell’accordo “conferma la posizione dell’azienda come imprenditore privato” sia per il servizio privato che per quello pubblico.

“Con una crescita di oltre il 50% nella durata della vita della ISS, la nostra azienda ha segnato la storia delle infrastrutture orbitali sin dall’inizio. Verranno fornite”, ha affermato Claudio.

“L’accordo è un passo storico nella storia dello spazio e speriamo che gli interessi commerciali tornino nel settore aerospaziale”, ha affermato l’amministratore delegato di Axis Michael Safredini.

“In futuro, prevediamo che i maggiori investimenti nella nostra stazione saranno, soprattutto, per la produzione di materiali che non possono essere prodotti sulla Terra. Prodotti che possono essere creati solo in un ambiente di microgravità”, ha concluso.