Settembre 27, 2021

CiSiamo.info

Rimani aggiornato sugli ultimi sviluppi dell'Italia sul campo con le notizie basate sui fatti di Cisamos, filmati esclusivi, foto e mappe aggiornate.

L’importante leader talebano Baradar è stato ucciso durante un combattimento nel palazzo? Il regime smentisce le voci

I talebani stanno cercando con tutte le loro forze di porre fine alle voci secondo cui uno dei suoi principali leader, il mullah Abdul Ghani Baradar, è stato ucciso in una mischia. Baradar non si vedeva in pubblico da giorni.

L'”uomo forte” dei talebani, il leader spirituale Haibatullah Akhundzadeh, non è apparso un mese dopo aver preso il potere. Secondo i talebani si trova a Kandahar, la seconda città più grande dell’Afghanistan, ma non sono ancora state rilasciate foto o video di lui.

I talebani lunedì hanno dovuto dimostrare che Baradar, che è stato per anni il volto del gruppo militante, non era morto attraverso una registrazione audio e una dichiarazione scritta a mano. Nei giorni scorsi, sui social media si è appreso che il vice primo ministro è stato ucciso venerdì in una sparatoria insieme ad altri leader talebani nel palazzo presidenziale.

Ma la risposta dei talebani ha sollevato solo domande. Perché non è stata pubblicata una sua foto per porre fine alle notizie sulla sua morte? Baradar ha smentito le voci nella sua dichiarazione, definendole “falsa propaganda”. “Nei media si è diffusa la notizia della mia morte”, ha detto il vice primo ministro. Ho viaggiato nelle ultime notti. Stiamo bene. I media diffondono sempre propaganda falsa. Quindi rifiuta tutte quelle bugie. Posso essere sicuro al 100% che non c’è niente di sbagliato e che non ci sono problemi.

Assenza nel palazzo

I talebani hanno rilasciato l’audio dopo che le voci sulla morte di Baradar si sono diffuse sui social media afgani domenica. Poi il leader talebano ha brillato in sua assenza al ricevimento del ministro degli Esteri del Qatar. Fino alla presa del potere, Baradar ha vissuto con il resto della leadership talebana in Qatar, ospitando negoziati di pace per porre fine alla guerra in Afghanistan.

Baradar ha condotto questi negoziati. Poiché il suo rapporto con il ministro del Qatar è buono, la sua assenza a Kabul è stata subito avvertita. Diversi leader talebani erano presenti al palazzo presidenziale e si dice che abbia litigato con loro venerdì, secondo le foto e un elenco pubblicato dai talebani su Twitter. La causa della disputa sarebbe stata la battaglia nella valle del Panjshir, dove fu introdotta la resistenza contro i talebani.

sullo sfondo

Al ricevimento del ministro del Qatar hanno partecipato il ministro degli Interni Sirajuddin Haqqani, leader dell’influente Haqqani Network, e suo fratello Anas. Dopo aver preso il potere, questo gruppo ha guadagnato molta influenza a Kabul. I parenti di Sirajuddin, il cui capo l’FBI ha messo una ricompensa di $ 10 milioni, hanno ottenuto posizioni chiave nel governo ad interim. La rete Haqqani ha effettuato molti attacchi sanguinosi contro i soldati americani durante la guerra.

“Dice che sono tutte bugie e non si basano su nulla”, ha detto lunedì il portavoce dei talebani Sohail Shaheen, riferendosi alle smentite di Baradar di essere stato ferito o ucciso nei combattimenti. Dall’annuncio del nuovo governo, Baradar sembra aver svolto un ruolo secondario nella leadership dei talebani. Dopo aver catturato Kabul il mese scorso, avrebbe dovuto diventare primo ministro. Tuttavia, ha dovuto accettare la carica di vice primo ministro.

READ  Le riviste mediche di tutto il mondo chiedono ai leader mondiali di prendere più seriamente il cambiamento climatico | ambiente