Ottobre 19, 2021

CiSiamo.info

Rimani aggiornato sugli ultimi sviluppi dell'Italia sul campo con le notizie basate sui fatti di Cisamos, filmati esclusivi, foto e mappe aggiornate.

“La bella addormentata nel bosco del sud”, KMSKA, si sveglia esattamente circa …

Il 25 settembre 2022 il Museo Reale di Belle Arti di Anversa (KMSKA) ha iniziato il conto alla rovescia per la riapertura. Il museo è chiuso da quasi undici anni per un’importante ristrutturazione.

L’evento di lancio questa mattina è un evento old skool: non con un conto alla rovescia digitale, ma con la coreografia della facciata e l’inaugurazione di uno striscione che mostra la data di inizio. Stubb Theatre, uno degli artisti residenti del Museo, ha organizzato l’Ensor Parade. Anche la festa di quartiere è stata legata al momento festivo. I meridionali hanno dovuto pazientare a lungo con la gigantesca piazza del museo, senza una finitura concreta in mente.

Nella foto: Sebastian Stephens

La consegna era provvisoriamente pianificata per il 2017. Tuttavia, a causa della complessità complessiva del progetto, si sono verificati ritardi dovuti a problemi imprevisti come la rimozione dell’amianto e la rettifica a metà percorso. L’ultima estensione rimane la stessa. Entro marzo dovranno essere completati i lavori di ristrutturazione del giardino e dell’area fitness del cortile del museo. La zona uffici è ancora in fase di ristrutturazione. Il restauro della scalinata, con murales disegnati da Nikese de Keyser, è in attesa di completamento. Nel frattempo, nella sezione museale sono in funzione l’impianto di condizionamento e riscaldamento a pavimento. Secondo le regole dell’arte, ci vuole un anno prima che i dipinti possano entrare nelle gallerie.

Dopo la ristrutturazione, KMSKA si espanderà del 40 percento e avrà cinquanta stanze. E poi il masterplan, che risale al 2006, sarà pienamente attuato. Il percorso museale originario è stato ricostruito e restaurato e nei cortili è stato aggiunto un museo completamente nuovo.

READ  La città di Bruges prende le distanze dalle dichiarazioni di Delphine Lecombet sugli abusi sessuali sui minori, ma non fa ulteriori passi: 'Rispettate il diritto alla libertà di espressione' | Notizie su Instagram VTM
Nella foto: Sebastian Stephens

Al momento del lancio, Jean Gambon (N-VA) si è definito “il quinto ministro della Cultura ad aver partecipato a questo progetto”. Vanta un rapido rilascio di risorse, in modo che la finitura possa essere completata in una sola mossa. “In questo modo la bella addormentata del Sud può finalmente tornare in vita”, ha detto. Il costo del restyling è stimato in 100 milioni di euro, e 44 milioni di euro sono stati svincolati all’inizio dei lavori.

KMSKA ha pensato brevemente di cambiare il nome, ma ora lo ha abbandonato. “Le tradizioni hanno i loro diritti e il nome prende piede”, afferma il presidente Luk Lemmens (N-VA). Le future campagne continueranno a variare intorno al tema: il museo mira a evocare la “sensazione più pulita” del “museo più pulito del paese”.

Signori fiamminghi

Il sito è aperto dalla fine di questa settimana Fino ad oraI primi biglietti saranno disponibili tra sei mesi. La prossima settimana, Jacqueline Grandjean diventerà il nuovo direttore artistico. KMSKA riaprirà con una presentazione di gruppo. La pista, composta da 650 dipinti e 200 sculture, è stata riparata. Negli ultimi anni sono state restaurate 185 preziose opere e molte altre sono state sottoposte a un trattamento conservativo.

Per le prime mostre, KMSKA utilizzerà anche il suo grande patrimonio, il museo che ospita la più importante collezione di maestri fiamminghi. Nel 2023, saranno presenti “Troniz” Robins, o capi di personaggi. E il 2024 sarà l’anno di Ensor, sia ad Ostenda che ad Anversa.