Settembre 24, 2021

CiSiamo.info

Rimani aggiornato sugli ultimi sviluppi dell'Italia sul campo con le notizie basate sui fatti di Cisamos, filmati esclusivi, foto e mappe aggiornate.

Influenza aviaria negli uccelli da passatempo belgi: un nuovo raccolto

L’influenza aviaria altamente patogena H5N8 è stata diagnosticata giovedì in uccelli hobbisti nel comune di Menin, nella provincia delle Fiandre occidentali. L’Agenzia federale per la sicurezza della catena alimentare (FAVV) ha riferito che intorno alla contaminazione sono state istituite una zona di protezione di 3 chilometri e una zona di controllo di 10 chilometri.

Poiché gli uccelli da passatempo appartengono a un commerciante, è probabile che l’influenza aviaria si sia diffusa. L’ultimo caso di influenza aviaria in Belgio si è verificato negli uccelli da passatempo il 22 luglio. Anche nei Paesi Bassi, gli ultimi due focolai si sono verificati nel pollame per hobby. Erano a Heeten in Overijssel con un grande allevatore di pollame e il 5 agosto a Eemdijk a Utrecht.

Pertanto FASFC consiglia a tutti gli allevatori di pollame e pollame di rimanere vigili. Lo stesso vale per gli allevatori di pollame olandesi. Dovrebbe essere evitato il contatto tra pollame e uccelli selvatici e dovrebbero essere seguite da vicino le misure di biosicurezza.

Il Belgio mantiene lo status di indenne da malattia

Per quanto riguarda gli uccelli allevati, questa contaminazione non ha alcun effetto sullo stato indenne da malattia dell’influenza aviaria ad alta patogenicità nel pollame commerciale. Il 16 agosto il Belgio ha ripristinato questo status di indenne a livello internazionale presentando un’autodichiarazione all’Organizzazione mondiale per la salute animale (OIE).

READ  Le persone anziane hanno visto o sentito bambini niente di meno