Settembre 24, 2021

CiSiamo.info

Rimani aggiornato sugli ultimi sviluppi dell'Italia sul campo con le notizie basate sui fatti di Cisamos, filmati esclusivi, foto e mappe aggiornate.

Il ricercatore capo sull’origine del virus Corona in Cina chiama…

In un documentario sulla televisione pubblica danese TV2, Peter Embark, capo della missione dell’OMS che cerca di determinare l’origine del coronavirus in Cina, ha descritto come “possibile” la teoria secondo cui il virus è fuggito dal laboratorio. Tuttavia, il 29 marzo, la missione ha concluso che un incidente all’Istituto di virologia di Wuhan era “altamente improbabile”.

“Una possibile ipotesi è che un operatore di laboratorio sia stato infettato durante il campionamento”, ha detto Mubarak nel documentario “The Virus Mystery – The Dane’s Search for Truth in China”.

Infine, lo scienziato ha sottolineato che non ci sono pipistrelli che vivono allo stato brado nell’area di Wuhan e che gli operatori di laboratorio sono le uniche persone che potrebbero entrare in contatto con pipistrelli sospettati di essere portatori del virus che ha causato SARS Cove 2.

Leggi anche. Come la missione dell’OMS a Wuhan ha influito sulla sua credibilità (+)

Un’altra conclusione nel rapporto

Tuttavia, secondo Mubarak, era difficile discutere questa teoria con gli studiosi cinesi. “48 ore prima della fine della missione, non abbiamo ancora raggiunto un accordo per includere la tesi di laboratorio nel nostro rapporto”, ha affermato lo scienziato dell’OMS. A seguito di queste discussioni, la delegazione dell’OMS ha potuto visitare due laboratori che conducono ricerche sui pipistrelli.

Durante quelle visite, “Abbiamo ricevuto una presentazione e poi siamo stati in grado di parlare e porre le domande che volevamo porre. Ma non abbiamo avuto la possibilità di tornare a nessun documento”.