Ottobre 25, 2021

CiSiamo.info

Rimani aggiornato sugli ultimi sviluppi dell'Italia sul campo con le notizie basate sui fatti di Cisamos, filmati esclusivi, foto e mappe aggiornate.

Il primo sindaco donna di Berlino

Il Partito socialdemocratico ha vinto le elezioni regionali di Berlino, facendo di Franziska Giffi la prima donna sindaco della capitale tedesca.

Jeffey (SPD), 43 anni, riceverà la torcia del sindaco dal compagno di partito Michael Mueller. Quest’ultimo questa volta non ha partecipato alle elezioni.

Plagio

Giffey è membro della SPD dal 2007. Sotto la cancelliera Angela Merkel, ha ricoperto la carica di ministro per la famiglia, gli anziani, le donne e i giovani da marzo 2018 a maggio 2021. Una volta era vista come una concorrente per la leadership della SPD a livello nazionale, ma è stata costretta alle dimissioni a maggio dopo uno scandalo di plagio nella sua tesi. Poi ha detto che si sarebbe concentrata sulle elezioni regionali a Berlino – e con successo, sembra ora.

Lo scandalo l’aveva perseguitata per tre anni, a quel punto. Quando si è dimessa da ministro, ha detto: “Rimango fedele a ciò che ho detto: ho svolto il mio lavoro nella lettera al meglio delle mie capacità e coscienza”. “Mi dispiace se ho commesso degli errori”. Ha anche affermato che non avrebbe più usato il suo dottorato di ricerca. A giugno, l’Università di Berlino, dove ha conseguito il dottorato di ricerca nel 2010, ha deciso di revocare formalmente quel titolo dopo tre indagini formali.

Sostegno del sindaco di Parigi

Nonostante lo scandalo, può ancora contare sul sostegno. Prima delle elezioni tedesche, anche il sindaco di Parigi, Anne Hidalgo, ha espresso il suo sostegno a Jiffy. Due donne in queste due grandi città. Questo sarebbe un buon segno. “Se Francesca Paris è dietro di te”, ha detto il socialista in un videoclip.

READ  Il generale americano senior prevede la guerra civile in Afghanistan: "I gruppi terroristici possono trarne vantaggio" | All'estero

Il sostegno di Hidalgo non è stato del tutto inaspettato in quanto il suo partito, il Partito Socialista, è un partito gemello europeo del Partito socialdemocratico. Tuttavia, è stato interessante che Tina Garach (Partito dei Verdi), l’altra candidata di spicco alla carica di sindaco di Berlino, abbia ripetutamente citato Hidalgo come modello nella sua campagna elettorale. Parisien ha infatti introdotto diverse misure ecologiche nella sua città, tra cui un limite di velocità di 30 km/h in quasi tutta Parigi.

D’altra parte, Jeeves è più riluttante a vedere Berlino limitare le auto. Ad esempio, ho trovato irrealistica l’idea di un “centro senza auto”.

Alleanza con il verde e la sinistra

L’SPD ha ottenuto il 21,4% a Berlino, leggermente inferiore alle precedenti elezioni (21,6%). D’altra parte, il Partito dei Verdi è passato dal 15,2 percento al 18,9 percento e il D-Link di estrema destra è sceso dal 15,5% al ​​14 percento. Per ora, sembra che la coalizione di governo a Berlino tra SPD, Verdi e D-Link continuerà.