Ottobre 17, 2021

CiSiamo.info

Rimani aggiornato sugli ultimi sviluppi dell'Italia sul campo con le notizie basate sui fatti di Cisamos, filmati esclusivi, foto e mappe aggiornate.

Il colosso immobiliare cinese Evergrande cerca di calmare le acque: “Abbiamo accettato di ripagare il debito”

Evergrande impiega 200.000 persone, è presente in più di 280 città cinesi e afferma di creare indirettamente 3,8 milioni di posti di lavoro cinesi. È principalmente uno sviluppatore immobiliare, ma acquista su larga scala da oltre dieci anni.

Evergrande potrebbe non essere una banca come Lehman Brothers all’epoca, ma il fallimento avrebbe conseguenze disastrose per l’economia cinese, più o meno intorno al motore chiave di crescita dell’economia globale. Significativamente, la società ha assunto esperti della società di servizi finanziari Houlihan Lokey, che ha anche consigliato la ristrutturazione di Lehman Brothers.

L’edilizia abitativa è una componente importante dell’economia cinese e, proprio come i belgi, anche i cinesi hanno un mattone nello stomaco. Ci sono stati avvertimenti per anni che la bolla immobiliare cinese stava scoppiando. Il fallimento di Evergrande potrebbe spostare il domino e anche minacciare di mettere a repentaglio la stabilità interna della Cina.

Ci sono indicazioni che è proprio per questo motivo che il governo cinese sarà ora disposto a intervenire e limitare i danni. Ma il problema non è di ieri. Evergrande è da tempo in gravi problemi finanziari. Le autorità di Pechino capiscono che questa è solo la punta dell’iceberg. Ora dovrebbero avvicinarsi al settore immobiliare con una grande scopa per evitare il ripetersi di questo scenario.

READ  Tesla sposta la sua sede dalla California al Texas