Luglio 24, 2021

CiSiamo.info

Rimani aggiornato sugli ultimi sviluppi dell'Italia sul campo con le notizie basate sui fatti di Cisamos, filmati esclusivi, foto e mappe aggiornate.

Arrestato in Italia l’ex torturatore uruguaiano che ha giustiziato il Plan Conter

L’avvocato italiano Giancarlo Cabaldo (c) parla nella cella di massima sicurezza del carcere della Repubbia, dove è stato accusato di scomparsa e uccisione di venti avversari nell’ambito del Piano Conder durante il processo agli oppressori sudamericani nel 2017, a Roma – AFP/Arquivos

L’ex capitano italo-uruguaiano George Trocoli, condannato all’ergastolo a Roma questo sabato (10), è stato arrestato nel sud per nemici scomparsi in un piano di emergenza messo in atto dalle dittature meridionali negli anni ’70 e ’80. Dall’Italia, fonti di informazione.

Alicia Mejia, un avvocato che rappresenta alcune delle vittime della repressione sudamericana, ha detto all’AFP durante un’udienza a Roma che “Trocoli è stato arrestato ed è detenuto nel carcere di Forni a Salerno, nel sud Italia.

Venerdì un tribunale di Roma ha confermato le condanne all’ergastolo di 14 oppressori sudamericani, tra cui Trocoli, che vivevano in Italia da anni.

“Il mio cliente si arrenderà. Stava aspettando i risultati di una serie di esami medici a causa di una patologia di cui soffriva da tempo. Il giorno prima era all’ospedale di Pattipaklia per fare degli esami. Diversi agenti lo hanno barrato e poi portato in carcere”, ha detto all’agenzia AGI il suo legale, Francesco Saverio Cuso.

“L’arresto di Trocoli dimostra che il governo sta eseguendo le sentenze”, ha detto George Iturpuru, presidente del gruppo per i diritti umani 24Marso.

“Trocoli non ci ha ancora detto dove sono i corpi delle vittime, può ancora”, ha chiesto Idurpur.

Il capitano dell’ex nave di 72 anni è stato segnalato disperso in Italia con 25 persone disperse, tra cui 20 civili uruguaiani e 5 civili uruguaiani.

READ  Eroi a 30 anni: il duo colombiano guida la sensazionale squadra italiana - 20/06/2021

Era un gruppo di combattenti di sinistra a più filamenti che si sono riuniti in Argentina dal dicembre 1977 al gennaio 1978 per formare un fronte comune per combattere la dittatura in Uruguay (1973-1985).

Dopo essere stati arrestati illegalmente, sono stati sottoposti a brutali torture e probabilmente intimiditi su “aerei della morte”.

Quattro di loro sono stati trasferiti in Uruguay per essere interrogati nei centri di tortura, da dove sono scomparsi.

L’esecuzione di Trokoli ha concluso un processo durato otto anni e diversi processi, a cui hanno partecipato testimoni, esperti, familiari e compagni incarcerati della vittima.

Un totale di 21 militari e forze di polizia provenienti da Uruguay, Bolivia, Perù e Cile sono intervenute nelle operazioni militari che hanno portato al rapimento e all’esecuzione di dissidenti tra i dittatori sudamericani.

Tutti tranne Trocolis furono condannati in loro assenza.

Il tribunale venerdì ha confermato che solo 14 di loro avrebbero ricevuto condanne definitive a causa della morte di molti altri.

Tre ex militari cileni, collaboratori del regime militare di Augusto Pinochet, e condannati per l’atto non hanno voluto appellarsi alla Corte Suprema Federale, perfezionando così le loro sentenze.

Guarda anche

+ L’editorialista dice che il matrimonio di Anna Maria Prague sta volgendo al termine dopo che suo marito si è comportato male con lo staff
+ Scopri l’efficacia di ciascun vaccino contro Govit-19
+ Guarda le foto di Caroline Lima, la nuova relazione di Neymar
+ Lazaro Barboza è in grado di lasciare di nuovo la polizia dopo la sparatoria
+ Gracian Barbosa balla pole dance con un nuovo look
+ L’azienda americana avverte: non lavare mai la carne di pollo cruda
+ Dopo aver perseguito la nuora, la madre di Medina lo accusò di aver distrutto la sua casa; Guarda le foto
+ Yasmin Brunet rompe m
+ Fonduta di cioccolato con frutta facile da preparare
+ Squalo catturato in MA con resti di giovani scomparsi nello stomaco

READ  Il fratello conferma che la bambina scomparsa in Italia è stata uccisa dallo zio