Ottobre 19, 2021

CiSiamo.info

Rimani aggiornato sugli ultimi sviluppi dell'Italia sul campo con le notizie basate sui fatti di Cisamos, filmati esclusivi, foto e mappe aggiornate.

Unico: 25 anni dopo, Sisa ripete il padre e segna per l’Italia a Euro – 26/06/2021

Non è stata una partita facile per l’Italia, ma si è qualificata per i quarti di finale ed è riuscita a uscire da Wembley entrando nella storia dell’Euro. Raggiunto solo 2 x 1 supplementari Federico Cisa, il primo giocatore a segnare suo padre in Euro Cup.

25 anni e 12 giorni fa, l’ex attaccante e padre di Federico, Enrico Cisa, ha segnato per l’Italia a Euro 1996.

Tuttavia, il risultato non è così felice come lo è oggi (26). Nella fase a gironi del match, il gol di Enrico pareggia per la sfida contro la Repubblica Ceca, ma la squadra dell’est europeo ha segnato il secondo gol nel primo tempo, chiudendo il punteggio sul 2 x 1.

Quell’anno, l’Italia fu eliminata dagli Europei giocati in Inghilterra in una fase iniziale. Nel 1996 i campioni furono la Germania, contro la Repubblica Ceca.

Il gol di Federico Sisa ha aiutato l’Azura a rompere una barriera storica alle Coppe Europee: ad oggi non hanno mai segnato nei supplementari. Questo li ha aiutati a rimanere imbattuti in 14 partite contro l’Austria negli anni ’60.

In un’intervista post-partita, Sisa ha descritto l’Italia come “merita di passare”, congratulandosi con l’allenatore Roberto Mancini per la formazione dei “26 titolari” e valutando la prestazione degli austriaci:

“E’ una partita difficile perché l’Austria non è solo una squadra con un gioco serio e aggressivo, ha anche giocatori importanti che hanno la palla. Complimenti, ma ripeto, meritiamo di passare”, ha detto avanti la Juventus.

READ  "Il più grande attacco informatico in Italia": gli appuntamenti per le vaccinazioni intorno a Roma non sono più possibili

Oltre al “figlio” di Sisa, l’Italia aveva anche il gol di Pesina. Gli austriaci sbarcarono con Kalajtjik, ma non poterono evitare l’eliminazione.

L’Italia, con le sconfitte più lunghe della sua storia (31 partite) e vittorie (12), aspetta la fine di Belgio-Portogallo, venerdì prossimo (2). / 7) Monaco di Baviera.