Ottobre 25, 2021

CiSiamo.info

Rimani aggiornato sugli ultimi sviluppi dell'Italia sul campo con le notizie basate sui fatti di Cisamos, filmati esclusivi, foto e mappe aggiornate.

Un dipendente su cinque ha avuto più problemi con…

© Zoonar.com/StockLite

Poco più di un dipendente su cinque (22%) afferma di trovare più difficile avere una conversazione faccia a faccia con un collega, dopo un lungo periodo di lavoro da remoto a causa della crisi del coronavirus. Questo emerge giovedì da uno studio condotto dal fornitore di servizi di risorse umane Tempo-Team e dall’esperta di motivazione all’azione Anja Van den Broeckx.

Fonte: belga

Fin dal primo lockdown e dal lavoro forzato in casa, i canali online come Zoom e Teams hanno giocato un ruolo importante nella comunicazione tra colleghi. Di conseguenza, anche i contatti telefonici o le funzioni di chat hanno ricevuto una spinta. Ora che l’obbligo di lavorare da casa non è più in vigore, sembra che non tutti i dipendenti raccolgano facilmente l’argomento della conversazione fisica sul posto di lavoro.

“Notiamo che gli introversi in particolare ora trovano più difficile avvicinarsi agli altri”, afferma il professor Van den Broek. “I metodi di comunicazione online sono un modo più semplice per loro di impegnarsi in una conversazione con gli altri rispetto alla comunicazione faccia a faccia, che è più stressante ma anche più ricca”.

I datori di lavoro vogliono socializzare

In ogni caso, più di un’azienda su tre (36%) prevede di continuare a utilizzare le piattaforme digitali per la comunicazione dopo la crisi del Corona. Un altro 36% ha persino affermato di voler scommettere di più in futuro.

Tuttavia, ciò non significa che i datori di lavoro non vogliano più che i propri dipendenti vadano sul posto di lavoro. La metà delle aziende (47 percento) mira a combinare il lavoro a distanza con il lavoro d’ufficio, anche se questo è attualmente il caso di poco meno di un’azienda su tre (29 percento).

“Il mix di comunicazioni digitali e fisiche si adatta al nuovo modo ibrido di lavorare, ma di questi tempi non è ancora la norma”, afferma Wim van der Linden, portavoce del team Tempo. “È un peccato, perché offre una buona versatilità che rende anche il lavoro più interessante e divertente, e impedisce che l’ufficio diventi un luogo di incontro e compiti solo per il lavoro mirato. Come per molte cose, anche qui è importante trovare un buon equilibrio .”

READ  La prima giornata di vaccinazione nei negozi di Bruxelles termina il 123 di ... (Bruxelles)