Ottobre 18, 2021

CiSiamo.info

Rimani aggiornato sugli ultimi sviluppi dell'Italia sul campo con le notizie basate sui fatti di Cisamos, filmati esclusivi, foto e mappe aggiornate.

Ter Beek rileva Imperial e Stegmann | Levigem

Il gruppo alimentare delle Fiandre Orientali Ter Beke gestisce le attività di Sigma in Belgio (Empire) e Paesi Bassi (Stegeman). Lo ha annunciato la società. Pertanto, acquisisce marchi di carne così famosi come Marcassou e Aoste.




Il venditore è il gruppo alimentare messicano Sigma Alimentos. East Flemish gestirà oltre il 100% delle attività di Sigma in Belgio e nei Paesi Bassi. L’importo dell’acquisizione non è stato rilasciato.

L’acquisizione di Ter Beke darà sei siti produttivi, cinque in Belgio (Lievegem, Cornby, Amando, Dacor e Champlon) e uno nei Paesi Bassi. Prende marchi famosi nel suo portafoglio come il salame delle Ardenne, le salsicce Marcassou, Imperial, Leielander, Stegeman e Bistro e marchi con licenza Sigma, come le creme spalmabili di Aoste e Justin Bridou (salsicce secche).

Il CEO di Ter Beke, Pete Sanders, è molto soddisfatto dell’accordo. “Una volta approvata, la fusione si tradurrà in un’offerta più completa ai nostri clienti aggiungendo marchi noti al nostro portafoglio di prodotti, come Marcassou, Stegeman e Aoste. Unendo le forze con Imperial e Stegeman, possiamo anche rispondere meglio alle tendenze nel mercato alimentare, come la crescente importanza degli snack e la crescente domanda di prodotti vegetariani e vegani”, ha affermato l’amministratore delegato della società quotata.

Il fatturato di Ter Beek ha raggiunto i 717 milioni di euro lo scorso anno. Il gruppo è specializzato in salumi ed è noto soprattutto per il marchio di lasagne Come a casa.

L’acquisizione non ha ancora ricevuto il via libera dalle autorità garanti della concorrenza. In attesa della pubblicazione di ulteriori informazioni sull’operazione annunciata, la negoziazione del titolo Ter Beke è stata sospesa. Lo ha affermato l’Agenzia di vigilanza finanziaria FSMA.

READ  General Motors richiama le nuove auto elettriche Chevrolet Bolt a causa del rischio di incendio della batteria