Ottobre 25, 2021

CiSiamo.info

Rimani aggiornato sugli ultimi sviluppi dell'Italia sul campo con le notizie basate sui fatti di Cisamos, filmati esclusivi, foto e mappe aggiornate.

Taiwan: “Nessuno può obbligarci a seguire la strada tracciata dalla Cina” | All’estero

Taiwan continuerà a rafforzare le sue difese per garantire che nessuno possa costringere il paese ad accettare il percorso che la Cina ha tracciato per il paese, ha detto il presidente Tsai Ing-wen durante un discorso di festa nazionale domenica. Il paese celebra la fondazione della Repubblica di Cina nel 1949. Questo è il nome ufficiale di Taiwan.




“Speriamo di facilitare le relazioni tra i due paesi e di non avere fretta. Ma non ci dovrebbero essere affatto illusioni che il popolo taiwanese si piegherà alle pressioni”, ha affermato il presidente taiwanese.

Il leader cinese Xi Jinping ha promesso sabato che ci sarà una riunificazione pacifica tra Cina e Taiwan. Ma Tsai dice che non ci pensa molto. “Continueremo a rafforzare le nostre difese nazionali e mostreremo la nostra determinazione a difenderci. E per garantire che nessuno possa costringere Taiwan a seguire il percorso che la Cina ha stabilito per noi. Questo perché né il percorso tracciato dalla Cina né il libero e democratico stile di vita significa per Taiwan, né significa sovranità per le nostre 23 persone un milione di abitanti”.

Le tensioni tra i due paesi sono aumentate notevolmente negli ultimi giorni, anche per gli aerei militari cinesi che violano lo spazio aereo di Taiwan. La Cina considera l’isola al largo della costa cinese una provincia separatista.

Il presidente cinese vuole “riunificazione pacifica”, ma Taiwan non è d’accordo

Sottomarino nucleare statunitense danneggiato nella collisione nel Mar Cinese Meridionale

I soldati statunitensi addestrano discretamente l’esercito di Taiwan