Settembre 19, 2021

CiSiamo.info

Rimani aggiornato sugli ultimi sviluppi dell'Italia sul campo con le notizie basate sui fatti di Cisamos, filmati esclusivi, foto e mappe aggiornate.

Regole del tribunale olandese: i conducenti di Uber devono …

Nei Paesi Bassi, un giudice ha stabilito che d’ora in poi Uber deve trattare i suoi autisti come dipendenti e non come lavoratori autonomi. Ciò significa che l’azienda deve pagare i 4.000 autisti che impiega nei Paesi Bassi secondo il contratto collettivo di taxi.

È una vittoria importante per il sindacato FNV. È da un po’ di tempo che discute sullo stato degli autisti di Uber. Di conseguenza, guadagnano meno dei loro colleghi nel settore dei taxi e non hanno quasi nessun diritto. In questo modo, i datori di lavoro eludono le tasse ei contributi previdenziali.

Uber ha affermato che è solo una piattaforma in cui passeggeri e autisti si incontrano, ma il giudice non è d’accordo. Il fatto che i conducenti debbano accettare i termini stabiliti da Uber per poter accedere alla piattaforma significa che stanno stipulando un accordo. “Il rapporto giuridico tra Uber e questi conducenti rispetta tutte le caratteristiche del contratto di lavoro”, si legge nella sentenza.

Deluso

Moritz Schönefeld, manager di Uber per il Nord Europa, si dice deluso dalla sentenza. “Perché sappiamo che la stragrande maggioranza dei conducenti vuole rimanere indipendente. I conducenti non vogliono rinunciare alla libertà di scegliere se, dove, quando e con chi lavorare. Nell’interesse dei conducenti, ci appelliamo al giudice dominante.”

READ  L'appropriazione indebita di 900.000 euro dalla società internazionale Igil a Liegi per estinguere i debiti di gioco | interni