Settembre 19, 2021

CiSiamo.info

Rimani aggiornato sugli ultimi sviluppi dell'Italia sul campo con le notizie basate sui fatti di Cisamos, filmati esclusivi, foto e mappe aggiornate.

Recensione di Psychonauts 2 – Pezzi di un puzzle

riassumere

Psychonauts 2 ha una buona storia e dialoghi e recitazione ancora migliori. Ha un aspetto molto fantasioso, livelli belli e vari, dove puoi usare poteri Psi divertenti e utili che possono essere aggiornati in un modo carino. È anche un gioco che solleva abilmente temi sociali. Tuttavia, Psychonauts 2 non è esattamente perfetto. Ad esempio, gli avversari nel gioco di solito sono un po’ noiosi. Questo vale per la fanteria normale, ma soprattutto per i boss del gioco.

A volte alcuni pezzi del puzzle vanno a posto all’improvviso. Questo è stato anche il caso dello sviluppo di Psychonauts 2, in cui due trame principali sembrano essere fondamentali. La prima parte riguardava i piani di espansione di Microsoft. Il costruttore di console ha acquistato lo sviluppatore Double Fine nel 2019, rimuovendo la dipendenza dello studio dalla campagna di raccolta fondi iniziata nel 2015. Ha permesso a Double Fine di realizzare Psychonauts 2 in più rispetto ai giochi che ha lanciato. Spesso erano molto carini, ma a volte sembravano incompiuti. Era chiaro che molti giochi Double Fine dovevano avere un budget limitato. Microsoft ha cambiato le cose e Psychonauts 2 è stato il primo gioco in cui Double Fine è stato in grado di tirare fuori dalle tasche profonde di Microsoft.

vecchia conoscenza

Anche il secondo pezzo del puzzle è arrivato da Seattle, ma è di un ordine completamente diverso. Double Fine ha potuto trarre vantaggio dagli sviluppi di Valve. Dal momento che lo studio dietro Half-Life non produce più molti giochi, alcuni leader se ne sono andati. Tra le persone che hanno voltato le spalle a Valve c’è Erik Wolpaw, che è stato un importante collegamento in Valve nello sviluppo di entrambi i giochi di Portal. Insieme a Chet Faliszek, ha scritto la storia e soprattutto i meravigliosi dialoghi per entrambi i giochi. Con il nuovo portale che guarda lontano, Wolpaw è tornato nello studio dove ha iniziato la sua carriera di scrittore: Double Fine. A Double Fine, ha lavorato solo su Psychonauts, il primo gioco della serie uscito nel 2005. In tal modo, ha formato un duo di scrittori con Tim Schafer, fondatore di Double Fine. Tuttavia, gli Psychonauts non ebbero successo e Wolpaw partì per Valve, unendosi successivamente a Double Fine.

READ  Samsung Galaxy A52s è ora in vendita nei Paesi Bassi a 449€

Con Wolpaw tornato a Double Fine, il percorso era chiaro per un successore a pieno titolo degli Psychonauts, che poteva anche essere realizzato con un budget molto più grande. Quel budget è stato speso per un processo di sviluppo molto più lungo. Laddove il gioco originariamente doveva essere rilasciato nel 2018, l’uscita è passata prima nel 2020 e poi nel 2021. Questa è una buona cosa, perché ha prodotto un grande gioco che manca in gran parte dei tradizionali spigoli di Double Fine.