Ottobre 17, 2021

CiSiamo.info

Rimani aggiornato sugli ultimi sviluppi dell'Italia sul campo con le notizie basate sui fatti di Cisamos, filmati esclusivi, foto e mappe aggiornate.

Pechino dice alle compagnie energetiche che la Cina non tollererà la carenza di energia News

Le compagnie energetiche cinesi hanno il compito di garantire a tutti i costi una fornitura sufficiente per il prossimo inverno. È quanto emerge da un rapporto pubblicato venerdì. La Cina sta affrontando blackout crescenti, che minacciano di rallentare la crescita della seconda economia mondiale.




Si dice che il vice premier Han Zheng abbia detto alle compagnie elettriche che Pechino non tollererà i blackout, riporta Bloomberg. Secondo quanto riferito, Han Zheng, che sovrintende al settore energetico e alla produzione industriale del paese, ha tenuto una riunione di emergenza questa settimana con i funzionari dell’autorità di regolamentazione e dell’Agenzia di pianificazione economica.

Il paese soffre di interruzioni di corrente. Risultato in tutto o in parte Fabbriche chiuse, che interessano la produzione e le catene di approvvigionamento globali.

La carenza di energia è dovuta in parte alla scarsità di carbone, che costituisce una sessantina del mix energetico cinese. Le forniture di carbone sono state limitate dal divieto di Pechino di importare l’Australia a causa di una disputa tra di loro. Inoltre, nella lotta ai cambiamenti climatici, il sistema ha imposto restrizioni alle emissioni dell’industria.

Ma a causa della ripresa economica globale, molte fabbriche cinesi sono tornate a lavorare a pieno regime, causando un aumento della domanda di elettricità nella prima metà dell’anno rispetto a prima della crisi del Corona. La combinazione dell’aumento della domanda e della diminuzione dell’offerta sta mettendo sotto pressione le forniture di energia.

Diverse province e regioni hanno dovuto imporre restrizioni sui consumi energetici negli ultimi mesi.