L’Italia e la criptovaluta non sono ancora stati un mix felice

È stato recentemente riferito che Bitvao si è registrato come VASP in Spagna. Buone notizie per il mercato delle criptovalute, un grande paese come la Spagna dovrebbe presto abbracciare le criptovalute. Sicuramente farà aumentare i prezzi. Una cosa che vale non solo per la Spagna ma anche per l’Italia. Ad oggi Italia e criptovaluta non sembrano essere un mix felice.

Possibili sanzioni più elevate

Le criptovalute possono essere scambiate in Italia, ma molti critici hanno espresso dubbi sulla sua sicurezza. Anche su questo il governo ha dato la mano. Il governo ha varato un’ordinanza con pesanti multe. Queste sanzioni vengono imposte quando gli scambi non riescono a proteggere adeguatamente i propri clienti.

Tuttavia, questo nuovo ordine mira anche alla manipolazione del mercato. È relativamente facile manipolare i prezzi nel mercato delle criptovalute e il governo italiano vuole porre fine a tutto ciò. È Agenzia di stampa Reuters Dopo aver visto il decreto, parla di multe salatissime. Le sanzioni possono arrivare fino a 5 milioni di euro.

Ruolo importante del comitato di monitoraggio finanziario

Il governo italiano è interessato alle criptovalute già da tempo. Il mercato delle criptovalute può essere molto interessante, ma presenta anche alcuni rischi. Per mitigare ulteriormente questi rischi, il governo ha assegnato un compito fondamentale all’autorità di vigilanza finanziaria CONSAP. Questo organo di controllo finanziario dovrebbe monitorare gli scambi, la potenziale manipolazione del mercato e l’insider trading.

La Consob rileverà un reato in futuro? Può diventare un affare costoso per il partito o l’organizzazione in questione. Secondo Reuters, la multa più bassa costa circa 5.000 euro. Le multe più costose ammontano a 5 milioni di euro.

READ  40 Migliori Asus Zenfone Live Cover Nel 2022: Offerte Economiche E Di Migliore Qualità Per Te!

Alcuni investimenti italiani

È interessante notare che il governo italiano è apertamente coinvolto nel settore delle criptovalute. La ricerca mostra che solo il 2% di tutte le famiglie italiane possiede criptovalute. Nella maggior parte dei casi si tratta di un “importo medio moderato”. Il governo italiano vuole (ancora) proteggere meglio questo gruppo relativamente piccolo.

L’Italia non è un paese facile per le società e gli scambi di criptovalute. Per registrare uno scambio nel paese, un’azienda deve soddisfare decine di requisiti rigorosi. Tuttavia, molte società sono state ora approvate, ma il governo sembra ora bloccarle. Il nuovo decreto potrebbe portare un vento completamente nuovo nel panorama crypto italiano.

Adozione ampia

Una tendenza sorprendente può essere vista in tutto il mondo. Sempre più paesi si stanno impegnando apertamente nel settore delle criptovalute o stanno espandendo le opzioni crittografiche nel proprio paese. Ciò è evidente dagli ETF Bitcoin già approvati negli Stati Uniti e in Australia. Tutto ciò indica una più ampia adozione delle criptovalute. Ciò fa ben sperare per il futuro delle criptovalute, della tecnologia blockchain e dei vari prezzi. Il tempo dirà come paesi come l’Italia gestiranno le criptovalute nei prossimi anni.

Vuoi essere sempre informato? Seguici su Google News.

Ottieni 10 euro di criptovalute gratis

Siamo approvati in collaborazione con Bitwao Criptovaluta gratuita da 10 euro da regalare ai nostri lettori. Questa è una collaborazione esclusiva con il più grande scambio nei Paesi Bassi. Inoltre, sulla piattaforma puoi scambiare fino a 10.000€ in modo assolutamente gratuito con valore 25 euro.

Inizia la tua avventura crypto con un regalo di benvenuto di 10 euro e crea il tuo account con il pulsante qui sotto.

READ  La nuora della principessa Diana sposa un milionario sudafricano