Settembre 25, 2021

CiSiamo.info

Rimani aggiornato sugli ultimi sviluppi dell'Italia sul campo con le notizie basate sui fatti di Cisamos, filmati esclusivi, foto e mappe aggiornate.

La Commissione europea si rifiuta di rinegoziare gli accordi sull’Irlanda (del nord) | Economia

Il governo del Regno Unito ha annunciato lunedì che estenderà nuovamente i periodi di transizione durante i quali i commercianti saranno esentati dalle normative doganali e sui prodotti europee se esportano dal Regno Unito all’Irlanda del Nord. La Commissione europea “prende atto” della dichiarazione del segretario alla Brexit David Frost, ha affermato, ma sottolinea che non accetterà di rinegoziare gli accordi raggiunti.




Per rendere possibile un accordo sulla Brexit, il governo di Londra ha concordato che tutte le merci scambiate con l’Irlanda del Nord devono essere conformi alle norme doganali europee e alle normative sui prodotti. L’Unione europea era terrorizzata all’idea di creare un percorso attraverso il quale merci illegali, inferiori o palesi potessero entrare nel mercato interno europeo. Poiché i controlli alle frontiere tra l’Irlanda del Nord e la Repubblica d’Irlanda furono esclusi dall’armistizio di pace, fu stabilito di fatto un confine nel Mare d’Irlanda.

Ma per dare ai mercanti britannici il tempo di adattarsi, sono stati creati periodi di transizione a seconda dei diversi settori. In primavera, questo periodi di grazia È stato esteso unilateralmente per la prima volta, a giugno l’UE ha chiuso un occhio su una seconda estensione. I periodi di transizione scadono ora il 1° ottobre, ma mentre i commercianti britannici continuano la loro lotta per mantenere gli accordi, Londra sta cercando un’altra estensione.

in attesa

Ora che è stato annunciato che i periodi di transizione saranno prorogati per un periodo di tempo più lungo, la Commissione europea agisce con cautela. Sembra voler dare ogni opportunità ai colloqui in corso con Londra, ma dice che non c’è spazio per rompere il protocollo aperto.

READ  Biden avverte di un nuovo attacco all'aeroporto di Kabul: "L'attacco è molto probabile entro le prossime 24-36 ore" | Notizia

“Continuiamo a sottolineare che l’accordo di recesso è un accordo internazionale. Il protocollo è parte integrante di tale accordo e delle soluzioni che il Regno Unito e l’UE hanno concordato ai problemi che la Brexit ha causato all’isola d’Irlanda”. Lunedì sera. Entrambe le parti sono legalmente obbligate ad adempiere ai loro obblighi ai sensi dell’accordo”.

Costruzione

La Commissione, che difende gli interessi degli Stati membri, afferma di voler lavorare in modo costruttivo con Londra, “a beneficio di tutte le comunità dell’Irlanda del Nord”. Non ci sono quindi dubbi sulle nuove fasi della procedura di violazione iniziata quando Londra ha esteso unilateralmente per la prima volta i suoi periodi di transizione.

Leggi anche: Sempre più aziende avvertono degli scaffali vuoti nel Regno Unito: ‘una tempesta perfetta’