Settembre 19, 2021

CiSiamo.info

Rimani aggiornato sugli ultimi sviluppi dell'Italia sul campo con le notizie basate sui fatti di Cisamos, filmati esclusivi, foto e mappe aggiornate.

La città di Bruges prende le distanze dalle dichiarazioni di Delphine Lecombet sugli abusi sessuali sui minori, ma non fa ulteriori passi: ‘Rispettate il diritto alla libertà di espressione’ | Notizie su Instagram VTM

zodiacoIl dipartimento di Bruges del Vlaams-Belange chiede che la collaborazione con la poetessa del museo Delphine Lecombet venga immediatamente interrotta. Il motivo è una lettera di Lecompte su Humo in cui parla di abusi sessuali su minori. Sottolinea il fatto che “la maggior parte dei pedofili non commette mai atti sessuali e che tutti a volte sono attratti dall’innocenza e dalla giovinezza”. Il consiglio comunale di Bruges prende le distanze dai dati, ma non compie ulteriori passi.




La lettera di Lecompte al lettore provoca molte polemiche. Il ministro di Stato per l’asilo e la migrazione Sami Mahdi (CD&V) è una delle tante persone che reagiscono con indignazione. “Ho letto l’articolo quattro volte e ancora non riesco a credere che mi sia stato chiesto di immaginare scontri franchi con un fiorista rumeno di 5 anni. Mehdi dice. E non è solo. La filiale di Vlaams-Belang a Bruges era Il primo a rispondere.Il membro del Consiglio Stefan Sentoben afferma: “In quella lettera al lettore, l’abuso sessuale sui minori è sottile, naturale e persino giustificato dalla poetessa e editorialista Delphine Lecompte”. attore aveva commesso abusi sui minori. Molte reazioni di rabbia al messaggio aperto di Delphine LeCompte sui social media. Disgustoso, disgustoso e detto da molti. “Anch’io sono rimasto scioccato”, aggiunge Sentobin.

Serie Festival

Nel dicembre 2020, Lecompte è stato nominato da Bruges Poeta del Museo. L’intenzione era che Lecompte scrivesse una serie di poesie basate su oggetti museali delle collezioni del Musea Brugge. I poeti del museo fanno parte della serie di festival “Mind the Artist”, dove Musa Brugge sosterrà per un anno nel 2021 gli artisti che sono stati duramente colpiti dalla crisi del Corona. “Con la sua lettera aperta, Lecompte non porta altro che pubblicità negativa alla nostra città e ai nostri musei. Chiedo quindi l’immediata cessazione della cooperazione tra la città di Bruges e Delphine Lecompte”. Bruges ha esaminato la situazione e ha rilasciato una dichiarazione durante il giorno.

READ  Uno scorcio della grandezza di Anversa nel diciassettesimo secolo: il capolavoro restaurato della casa di Rubens | Anversa


Citazione

La lettera della signora Lecompte al lettore è del tutto separata dall’incarico tecnico che le abbiamo affidato con Musa Brugge. Il suo punto di vista personale sulla questione – che non condividiamo in alcun modo – non ha ulteriore influenza sulla questione

Niko Blontruk, membro del Consiglio locale della cultura di Bruges

nessuna conseguenza

Il sindaco Dirk De Fauw ha dichiarato: “Non approviamo esplicitamente le dichiarazioni di Delphine Lecombet sugli abusi sessuali su minori, quindi è chiaro che vogliamo prendere le distanze da questo”. Intanto, come Consiglio comunale, ci battiamo per il diritto alla libertà di opinione e alla libertà artistica. Quindi non faremo ulteriori passi in questa materia”.

Le attività previste nell’ambito della poesia del Museo Delphine Lecombet continueranno fino a nuovo avviso. “Il messaggio di Lycombet ai lettori è completamente separato dalla missione artistica che ci è stata assegnata con Musea Brugge”, afferma l’Assessore alla Cultura Niko Plontruk. “La sua posizione personale su questa questione – che non condividiamo in alcun modo – non ha ulteriore influenza sulla questione”.

Lecompte Risposta

Nel frattempo, anche Delphine Lecombet ha risposto allo stesso esodo. “Quando ho espresso il mio disgusto per lo stratagemma mediatico vuoto, opportunista e senza scrupoli del giornalista e cacciatore nomade Sven van der Meulen nella mia ultima lettera ai lettori di Humo, ho capito subito che la mia lettera sarebbe stata interpretata in questo modo: Delphine Lecompte era davvero un pedofilo! Mentre volevo solo sottolineare che la maggior parte delle persone sfortunate nascono con una preferenza sessuale per i bambini, combattono quella preferenza sessuale per la vita e non si impegnano mai in atti sessuali tra bambini “, afferma Lecompte. “Tuttavia, non ho scritto da nessuna parte che penso che la pedofilia sia meravigliosa o ammirevole, e che gli adulti potrebbero attaccare pupazzi su spade e fagotti di 6 anni. Certo che non puoi. Ma penso che sia terribilmente stupido e crudele (e pericoloso) calunniare e demonizzare tutti i pedofili con lo stesso pennello. Naturalmente sono consapevole che ci sono anche pedofili che commettono atti sessuali, e non sono cieca alle ferite e alle cicatrici permanenti che tali atti possono causare. Tuttavia, questo non significa che ogni pedofilo è uno spauracchio Questo non vuol dire che la pedofilia non può più essere esplorata nell’arte e nella letteratura.

Guarda anche: L’attore fiammingo racconta come ha abusato dei bambini