Settembre 19, 2021

CiSiamo.info

Rimani aggiornato sugli ultimi sviluppi dell'Italia sul campo con le notizie basate sui fatti di Cisamos, filmati esclusivi, foto e mappe aggiornate.

Italia e Olanda hanno vinto a Tokyo; Caduta di Germania, Francia e Spagna – 08/08/2021

Gli Stati Uniti e la Cina sono una differenza globale. Il Giappone, sempre forte, ha avuto in casa il tradizionale boom di gareggiare alle Olimpiadi. Ma per quanto riguarda gli europei, come funzionavano a Tokyo?

Gran Bretagna, Italia e Paesi Bassi sono i paesi da celebrare. Anche se Germania e Spagna si sono grattate la testa. La Francia non è andata così lontano, ma le peggiori Olimpiadi di questo secolo, nonostante la vittoria dei giochi di squadra (che qui attira molta attenzione) ci fanno un’impressione diversa.

Parlando dei due paesi più ricchi d’Europa, solo uno può tirare i dadi. Poi cerchiamo di capire le cause e cosa si sta facendo. A Barcellona 1992, subito dopo la fusione, la Germania ha vinto 82 medaglie, 33 delle quali d’oro, terza nel medagliere. La Gran Bretagna, negli stessi giochi, ha ottenuto 20 medaglie, di cui 5 d’oro. Nelle partite successive ad Atlanta, i britannici hanno vinto solo una medaglia d’oro, finendo 36° sul tabellone. Dopo la dissoluzione dell’Unione Sovietica, la Russia ha vinto 26 medaglie d’oro ad Atlanta-96, la sua prima Olimpiade con la bandiera del Paese, per un totale di 63 medaglie.

La rivoluzione iniziò quando Londra fu designata come Stadio Olimpico. Gli inglesi hanno iniziato a lavorare bene nello sport ad alte prestazioni e i risultati sono arrivati ​​nel 2012 con 65 medaglie e 29 ori. Nel 2016 ci sono state 63 medaglie e ora sono di nuovo 65. Gli ori sono scesi a 27 e 22, ma il Team GB ha fatto un passo in più e ora è in competizione con la Russia, cosa inimmaginabile 25 anni fa.

E la Germania? Da allora è solo peggiorato. Dal Barcellona-92, quando la riunione aveva avuto un chiaro effetto (la Germania Est aveva un programma di gioco molto forte come molte nazioni della cortina di ferro), la Germania era caduta e caduta, sempre con meno oro e meno medaglie.

READ  Studi italiani escludono l'uso di mascherine esterne a luglio - Eboka Negasios

Da Rio-2016 a Tokyo, 5 medaglie (da 42 a 37, prima caduta da 40) e 7 ori (da 17 a 10). La Germania sa che le scarse prestazioni olimpiche sono inaccettabili e sempre più vedono i suoi vicini europei ottenere risultati migliori. Sei anni fa, ha investito molto in sport da medaglie. O non funziona correttamente o non c’è ancora tempo per finire.

La Germania è il paese più performante nel mondo del calcio, uno strumento di inclusione, ovviamente, di business, ad alte prestazioni. È ragionevole ritenere che dopo la caduta di Tokyo avverrà una sorta di “rivoluzione olimpica”.

I 10 ori della Germania rappresentano lo stesso numero di ori vinti da Francia, Olanda e Italia. In totale 37 medaglie sono superiori a quelle olandesi (36) e francesi (33), ma inferiori a quelle italiane (40).

Per la prima volta nella storia l’Italia ha raggiunto le 40 medaglie, facendo un salto incredibile dalle 28 conquistate a Rio e chiudendo 36esima alle Olimpiadi di Roma del 1960. Che fine ha fatto la forza?

Il primo paese europeo ad essere duramente colpito dall’epidemia, l’Italia ha permesso a un gruppo di 250 atleti d’élite di rimanere fuori dai giochi all’inizio di quest’anno. Disabilitazione. Mentre altri Paesi hanno chiuso piscine, piste e palestre, l’Italia ha mantenuto per 18 mesi un programma di allenamento ad alte prestazioni. Gianmargo Tampere ha condiviso l’oro nel salto in alto con Cadas Essa Parsim, che ha trascorso solo due settimane in una delle scene più memorabili dei giochi, incapace di allenarsi per tutta la stagione.

È ovvio che trasformare improvvisamente un italiano nell’uomo più veloce del mondo non è un periodo di allenamento extra. Ma la decisione del Comitato Olimpico Italiano ha dato una spinta alle prestazioni del Paese.

L’Italia ha un programma sportivo ad alte prestazioni in cui gli atleti vengono assunti e pagati dalla polizia e dalle forze armate, un programma che consente loro di lavorare in queste istituzioni pubbliche dopo aver completato la loro rotazione come atleti (che, come sappiamo, è breve- ha vissuto.). È un progetto che dà stabilità, ma esiste da molto tempo.

READ  La Dodge Hornet dovrebbe portare la produzione in Italia

Un altro dato interessante per l’Italia: le medaglie sono arrivate in 19 diverse categorie. Ad esempio, la Cina ha vinto un totale di 20 partite. Germania e Francia, 16. Paesi Bassi, 13. Un mese dopo aver vinto i campioni d’Europa a Wembley, i premi italiani sono arrivati ​​in molte forme. Un 2021 da ricordare.

Un altro paese che ha fatto un salto è l’Olanda. Proprio come il Brasile ha avuto a Tokyo, circa 20 medaglie, è rimasto appena fuori dai primi 10 posti. Mai successo nella storia. È stato il miglior spettacolo relativo dai Giochi di Amsterdam del 1928 quasi un secolo fa. La nazione ciclistica, i Paesi Bassi, ha vinto 5 dei suoi 10 ori e un terzo delle medaglie totali nell’industria del ciclismo.

La Francia, che ospiterà le prossime partite, ha concluso con un alto senso di Tokyo mentre la squadra brillava nei giochi. La pallamano ha vinto l’oro sia maschile che femminile, vendicandosi di Danimarca e Russia nella finale del 2016. Ha vinto due medaglie d’oro nella pallamano per la terza volta nella storia, lo sport più competitivo tra le nazioni europee: la prima è stata l’URSS nel 1976 e l’ex Jugoslavia nel 1984.

Nel basket, la Francia ha vinto due argenti, dietro al dominio nordamericano. Inoltre, nella pallavolo maschile, l’oro è arrivato come mai prima dell’arrivo di Bernardinho. Judo primario, con otto medaglie.

Sul totale delle medaglie, però, la Francia è scesa da 42 a 33 a Rio. Nel secolo, questa è la peggiore performance. In Quattro, il decimo livello è il peggiore dopo Seoul-88. La Francia non è caduta e caduta ogni anno. Come ho detto, le medaglie sono arrivate in 16 diverse discipline, il che ci mostra un paese di potenziale selezionato. Ma per fare bene a Parigi-2024, è bene ricordare che il ciclo olimpico ha meno di tre anni.

READ  Virton porta un altro giocatore in Italia

In Spagna il dibattito è come quello che abbiamo in Brasile. Si parla del monopolio del calcio e che non si concentri su altri sport. La Spagna ha avuto molto successo di recente negli sport globali come calcio, basket, tennis, motorsport e motociclismo, ma questo ha poco a che fare con le prestazioni olimpiche.

Dopo il boom del Barcellona-92, la Spagna è scesa, è salita e ora sta scendendo un po’. A Tokyo ci sono state 17 medaglie, simili a Rio-2016, ma 4 ori in meno (da 3 a 7), che si sono classificate al 22° posto della classifica spagnola. Ma ecco un dettaglio.

La Spagna ha vinto 17 medaglie in 14 sport diversi, entrando nella top 10 in questo senso. La Giamaica, che era appena davanti alla Spagna nel medagliere, ha vinto 9 medaglie nell’atletica leggera. La differenza tra “nazioni a gioco singolo” (il Kenya è un altro esempio) è, sì, paesi diversi.

Gli spagnoli discutono della copertura mediatica e del supporto per altri sport, ma la verità è che hanno un buon sito di giochi incorporato nella cultura locale con cui lavorare.

La Medal Board è una foto che non ha bisogno di mostrarci qual è la cultura sportiva di un paese. Questo è sicuramente un indicatore. Ma il gioco è più di questo. È uno strumento educativo, oltre che di inclusione sociale, cultura familiare, ad alte prestazioni. Vincere più medaglie non significa molto, solo vincerne alcune. Ma una riflessione dopo le Olimpiadi è sempre valida.

Inglesi, italiani e olandesi hanno lasciato i giochi più che soddisfatti. Tedeschi, francesi e spagnoli, più premurosi.