Dicembre 3, 2021

CiSiamo.info

Rimani aggiornato sugli ultimi sviluppi dell'Italia sul campo con le notizie basate sui fatti di Cisamos, filmati esclusivi, foto e mappe aggiornate.

Il produttore austriaco di materie plastiche Greiner rileva (non richiesto) … (Wettrain)

© BELGAIMAGE

Il produttore austriaco di materie plastiche Greiner non rinuncia ai suoi piani per l’acquisizione del prodotto in schiuma e isolamento Recticel. La società ha dichiarato prima di negoziare mercoledì che la società insiste sul fatto che la sua offerta è la “migliore offerta disponibile per gli azionisti di Recticel”. Un’offerta di 13,50 euro per azione sarà aperta agli azionisti come previsto da giovedì fino al 17 dicembre.

mtmFonte: belga

La stessa Recticel aveva precedentemente rifiutato l’offerta non richiesta di Greiner e lunedì la società di Wetteren ha escogitato uno scenario alternativo. La divisione “Engineered Foams” (Synthetic Foams) sarà venduta ad American Carpenter per 656 milioni di euro e Recticel si concentrerà sulle attività di isolamento.

Greiner dice in risposta a “notare” quei piani alternativi. Ma anche gli austriaci sono scettici. Secondo loro, l’offerta di Carpenter per la più grande divisione di Recticel è “estremamente condizionata” e “non vi è alcuna prospettiva di sviluppo e crescita futuri” per il resto di Recticel da allora in poi.

Quindi Greiner rimane convinto della sua offerta “da un punto di vista strategico e finanziario che offre un risultato migliore per tutti gli stakeholder di Recticel”. Pertanto, il produttore di materie plastiche austriaco continua a offrire. La società aveva già stipulato un accordo con il principale azionista Compagnie du Bois Sauvage per acquisire la sua partecipazione di poco più del 27% in Recticel.

Lo stock di Recticel riprende più del 10 percento

Le azioni di Recticail sono aumentate di oltre il 10% alla Borsa di Bruxelles mercoledì dopo aver sospeso le negoziazioni per due giorni. Verso le 10:15, la quota del produttore di schiuma e isolamento è stata scambiata con un profitto di circa il 13%, a circa 16,50 euro.

Lunedì mattina le negoziazioni del titolo sono state sospese. Quindi Recticel ha escogitato un’alternativa all’offerta di acquisizione involontaria del produttore austriaco di materie plastiche Greiner. Recticel propone invece di vendere la sua divisione principale, “Engineered Foams”, per 656 milioni di euro alla società statunitense Carpenter, e concentrarsi sulle sue attività di isolamento.

Greiner ha annunciato mercoledì mattina che continuerà la sua offerta da 13,50 euro per azione per acquisire completamente Recticel. Poi sono riprese le negoziazioni alla Borsa di Bruxelles.

READ  Ospedali che si preparano alla nuova stagione del Corona