Ottobre 20, 2021

CiSiamo.info

Rimani aggiornato sugli ultimi sviluppi dell'Italia sul campo con le notizie basate sui fatti di Cisamos, filmati esclusivi, foto e mappe aggiornate.

Già cinque centrali elettriche a gas sono candidate per il meccanismo di sussidio federale

A causa dell’offerta di quattro compagnie energetiche per costruire cinque centrali elettriche a gas, c’è più offerta che domanda e supporto.

Il meccanismo di supporto CRM del governo federale mira a persuadere le aziende a investire in capacità elettrica per far fronte alla chiusura delle centrali nucleari. In realtà, si tratta principalmente di sostenere la costruzione di nuove centrali elettriche a gas. L’asta in cui le aziende fanno offerte – sotto una busta sigillata – determina chi riceverà il denaro. Fino a giovedì, le aziende interessate possono presentare un’offerta con l’operatore di rete Elia, che determina chi si qualifica sotto la supervisione del regolatore federale dell’energia Creg.

In precedenza è stato annunciato che le società energetiche Tessenderlo, Luminus ed Eneco hanno presentato domanda per costruire centrali elettriche a gas a Tessenderlo, Seraing e Manage. Ora sembra che anche Engie Electrabel stia facendo domanda, in particolare per le centrali elettriche a gas a Vilford e Les Auers.

Particolarmente degna di nota è la partecipazione del Vilford Project. La provincia del Brabante Fiammingo aveva precedentemente rifiutato un permesso ambientale per questo scopo, ma Inge ha presentato ricorso. In altre parole, sembra che Angie stia scommettendo che alla fine otterrà un passaggio. Dopotutto, un possibile incarico senza il permesso corretto significa una grave perdita finanziaria. La sanzione può arrivare fino a 5 milioni di euro.

L’interesse relativamente alto è anche una buona notizia per il ministro federale dell’Energia Tinne Van der Straeten (Groen). Con l’asta per il meccanismo di supporto, ho iniziato a cercare 2,3 gigawatt di nuova capacità. I quattro candidati primari possono fornire 4 gigawatt insieme. Quindi l’offerta è maggiore della domanda. Van der Straiten si è basato su questo. A causa della grande concorrenza, le aziende energetiche devono posizionarsi in modo più aggressivo per ottenere supporto. In questo modo, i costi di finanziamento del governo federale per la transizione energetica possono essere ridotti.

READ  L'aumento dei prezzi dell'energia costringe Vivaldi a svoltare: la soluzione è a portata di mano

Alla fine di ottobre, Ilya annuncerà chi riceverà supporto e quanto governo riceverà nel proprio account.