Settembre 27, 2021

CiSiamo.info

Rimani aggiornato sugli ultimi sviluppi dell'Italia sul campo con le notizie basate sui fatti di Cisamos, filmati esclusivi, foto e mappe aggiornate.

È diventata improvvisamente la prima donna afghana a rilasciare un’intervista ai talebani…

Due giorni dopo che i talebani hanno ripreso il controllo della capitale afghana, Kabul, il giornalista 23enne Beheshta Arghand è entrato con riluttanza nella storia. Un comandante talebano è entrato improvvisamente nel suo studio e ha chiesto un’intervista, rendendo Arghand la prima donna afghana a rilasciare un’intervista ai talebani. Nel frattempo, la giovane giornalista è fuggita dal suo paese. “Come milioni, temo i talebani”.

Le immagini iconiche si sono diffuse in tutto il mondo: una giornalista donna ha intervistato il leader talebano su un importante canale di notizie in Afghanistan. Sotto il precedente governo talebano, non aveva senso permettere alle donne di farlo. Le immagini rafforzano un’immagine più moderata: le donne faranno meglio sotto i “nuovi talebani”?

L’ancora di notizie Beheshta Arghand non ha aspettato una risposta. È fuggita dall’Afghanistan il 24 agosto. “Sto scappando perché, come milioni di altri afgani, temo i talebani”, ha detto alla CNN.

I talebani non accettano le donne. “Se un gruppo non ti accetta come essere umano, è molto difficile”, ha detto a Reuters.

Scioccato in studio

Argand si è laureato come giornalista all’Università di Kabul e ha lavorato per il canale di notizie afghano Tolo solo per un mese e 20 giorni quando i talebani hanno invaso Kabul.

Era in studio quando il leader talebano è improvvisamente intervenuto il 17 agosto. “Sono rimasto scioccato, ho perso il controllo. Mi sono detto che sarebbero potuti venire a chiedermi cosa stessi facendo lì”. Si infilò rapidamente l’hijab e si assicurò di non mostrare molta pelle. “Fortunatamente indosso sempre abiti lunghi in studio perché abbiamo persone diverse con idee diverse”.

READ  È così che le donne afghane mostrano cosa pensano delle rigide regole...

Dopo aver ripreso fiato, è iniziata l’intervista dal vivo. Dice di averlo fatto per le donne afghane. Se rimaniamo in ufficio e non andiamo in ufficio, diranno che le donne non vogliono lavorare. Ma mi sono detto: “Inizia”.

L’aiuto di un premio Nobel

L’intervista faceva parte di una campagna mediatica per far apparire moderati i talebani e impegnarsi a rispettare i diritti delle donne. Ma poco dopo, Argand vide che la situazione si stava deteriorando.

Improvvisamente è diventata la prima donna afghana a rilasciare un'intervista ai talebani, e ora il conduttore del telegiornale è dovuto fuggire

I talebani hanno chiesto al loro datore di lavoro, Tolo News, che a tutte le donne sia richiesto di indossare il tradizionale velo e hanno sospeso la presentazione di conduttori di notizie femminili da altri canali. Hanno anche chiesto ai media locali di smettere di segnalare la loro acquisizione. “Se non sai nemmeno fare domande, come puoi essere un giornalista?” Molti colleghi avevano già lasciato il Paese quando Argan ha deciso di fare lo stesso.

Ha chiamato il premio Nobel Malala Yousafzai, che l’aveva intervistata in precedenza, e ha chiesto se c’era qualcosa che poteva fare per lei. L’attivista per i diritti delle donne l’ha inclusa in una lista di evacuazione in Qatar, e lei e sua madre, sorelle e fratelli sono diventati una delle decine di migliaia di afgani che sono riusciti a fuggire attraverso l’aeroporto di Kabul in una missione di evacuazione.

Ritorna?

Arghand, che ora risiede a Doha, dice di amare il suo paese e il suo lavoro, e le manca. “Quando ero sull’aereo, ho pensato: ‘Ora non hai più niente. “Non sono felice che questa generazione abbia già lavorato e combattuto per un nuovo Afghanistan”. Spera di tornare in Afghanistan quando la situazione della sicurezza migliorerà e i talebani faranno ciò che hanno promesso: lasciare che le donne lavorino. “Ma ora non c’è niente lì .”

READ  Non vaccinato? Quindi il rischio di ricovero è doppio con la variabile delta | medico
Improvvisamente è diventata la prima donna afghana a rilasciare un'intervista ai talebani, e ora il conduttore del telegiornale è dovuto fuggire
Arghand ha parlato con l’agenzia di stampa Reuters a Doha.
Foto: Reuters