Ottobre 17, 2021

CiSiamo.info

Rimani aggiornato sugli ultimi sviluppi dell'Italia sul campo con le notizie basate sui fatti di Cisamos, filmati esclusivi, foto e mappe aggiornate.

Anche il Belgio vuole vietare per sempre tutte le “sostanze chimiche” | interni

Questa settimana, il nostro Paese sostiene ufficialmente la preparazione per il divieto di migliaia di PFAS nel Consiglio dei ministri europeo. De Standaard ha scritto lunedì.




A luglio, Paesi Bassi, Germania, Danimarca, Svezia e Norvegia avevano già annunciato che avrebbero sviluppato congiuntamente una proposta per vietare la produzione, la vendita e l’uso di tutti i PFAS in Europa, ad eccezione di alcune applicazioni “indispensabili”, come quelle per dispositivi medici.

Il nostro Paese si unirà a queste nazioni mercoledì, al Consiglio europeo dei ministri dell’Ambiente a Lussemburgo, esortandole a compiere progressi “rapidi e ambiziosi” sulla proposta dei cinque Paesi.

Sorprendentemente, i paesi non si concentrano sulle proprietà tossicologiche di entrambi i PFAS. Invece, prende di mira una proprietà chimica specifica che caratterizza l’intera famiglia PFAS e che, secondo i paesi, rappresenta un pericolo generale per l’uomo e l’ambiente: le sostanze persistenti. Tutti i PFAS possono essere smontati solo con grande difficoltà o trasformati in materiali non deperibili. Di conseguenza, continuano ad accumularsi nell’ambiente. Gli è valso il soprannome di “Forever Chemicals”.

La persistenza delle sostanze chimiche è stata un fattore nella loro valutazione per decenni, ma negli ultimi anni sono cresciute le voci per dare all’insistenza un ruolo più importante nella regolamentazione, indipendentemente da ciò che si sa sulla tossicità della sostanza.

READ  I talebani organizzano una parata militare con il piede americano catturato...