Ottobre 25, 2021

CiSiamo.info

Rimani aggiornato sugli ultimi sviluppi dell'Italia sul campo con le notizie basate sui fatti di Cisamos, filmati esclusivi, foto e mappe aggiornate.

La Corea del Nord respinge la proposta di Seoul di imporre la guerra di Corea…

© GIARDINO

La Corea del Nord afferma che la proposta della Corea del Sud di porre fine formalmente alla guerra di Corea è un'”idea impressionante”. Il Paese è pronto a riprendere i colloqui, ma è soggetto a una serie di condizioni.

Fonte: belga

Kim Yo Jong, sorella del leader nordcoreano Kim Jong Un, ha dichiarato venerdì che dichiarare la fine della guerra un’idea ammirevole, il che significa che mira a porre fine all’instabilità del cessate il fuoco nella penisola coreana. Ha criticato i “doppi standard, i pregiudizi e le politiche ostili” della Corea del Sud. Ha detto che questi dovrebbero scomparire prima che possano aver luogo i colloqui.

Il presidente sudcoreano Moon Jae-in ha proposto all’Assemblea generale delle Nazioni Unite a New York all’inizio di questa settimana di riprendere i colloqui tra il suo paese e la Corea del Nord, nonché tra gli Stati Uniti e la Corea del Nord. Quindi il prima possibile.

Secondo il viceministro degli Esteri nordcoreano Ri Tae-sung, la dichiarazione di fine della guerra “non ha valore giuridicamente vincolante” e diventerà “solo un pezzo di carta” se la situazione nella penisola cambia. “Non vi è alcuna garanzia che la semplice dichiarazione della fine della guerra porterà al ritiro delle politiche anti-nordcoreane”, ha affermato.

I due paesi sono tecnicamente ancora in guerra da quando un cessate il fuoco ha posto fine alla guerra di Corea di tre anni nel 1953.

Nel 2018 si sono svolti colloqui diretti intercoreani, ma alla fine sono stati fatti pochi progressi. Dopo un lungo periodo di silenzio radio, a luglio c’è stato un nuovo contatto. La Corea del Sud ha chiamato quotidianamente la dittatura attraverso le “linee di comunicazione intercoreane”, ma la Corea del Nord ha improvvisamente smesso di rispondere al telefono ad agosto. Pyongyang non era contenta che Seoul tenesse esercitazioni militari con gli Stati Uniti. Le tensioni tra i due paesi hanno continuato ad aumentare mentre la Corea del Nord ha rilanciato i missili.

Sotto l’ex presidente degli Stati Uniti Donald Trump, c’è stato un riavvicinamento temporaneo tra gli Stati Uniti e la Corea del Nord. All’epoca ci furono anche alcuni incontri molto discussi tra Trump e Kim Jong Un. Ma dal vertice fallito di Hanoi, in Vietnam, nel febbraio 2019, i colloqui si sono fermati. Il presidente uscente degli Stati Uniti Joe Biden ha affermato in precedenza di essere pronto a incontrare i rappresentanti della Corea del Nord “in qualsiasi momento e ovunque”.

READ  Greta Thunberg denuncia 30 anni di "chiacchiere" sul clima