Settembre 19, 2021

CiSiamo.info

Rimani aggiornato sugli ultimi sviluppi dell'Italia sul campo con le notizie basate sui fatti di Cisamos, filmati esclusivi, foto e mappe aggiornate.

Il primo ministro australiano sostiene la sua dura politica anti-Corona dopo le violente proteste

Soprattutto a Melbourne, è diventato indisciplinato. Un’ora dopo l’annuncio dell’estensione del blocco locale, almeno 4.000 australiani arrabbiati sono scesi in piazza in nome della “libertà”. La manifestazione si è presto trasformata in un brutale scontro con la polizia. Le immagini pubblicate sui social media mostrano manifestanti che prendono a calci gli agenti e lanciano loro oggetti. Nove ufficiali sono rimasti feriti.

La polizia di Melbourne ha arrestato 218 persone, per lo più uomini di età compresa tra 25 e 40 anni. Il capo della polizia Shane Patton ha parlato dopo la manifestazione più mortale della città in 20 anni. Di conseguenza, le autorità sono state costrette a rispondere duramente, anche spruzzando pepe.

Sabato si sono svolte manifestazioni anche in altre città australiane, sebbene più piccole e meno violente. A Sydney, che è stata sottoposta a un severo isolamento per due mesi, sono state arrestate 47 persone e inflitte più di 260 multe.

Deltavariante

L’Australia è alle prese con una nuova ondata di infezioni da corona dall’inizio di giugno a causa della variabile delta, che ora sta aumentando in modo esponenziale. Sabato sono stati registrati 894 nuovi casi. Questi numeri non sono di per sé allarmanti, ma le autorità sono profondamente preoccupate perché finora relativamente pochi australiani hanno avuto una possibilità: solo il 30% degli adulti è stato completamente vaccinato contro il Covid-19. La bassa copertura vaccinale è dovuta principalmente alla mancanza di vaccini Pfizer. Molti australiani si rifiutano di prendere un vaccino da AstraZeneca per paura di possibili effetti collaterali.

L’Australia, come la Nuova Zelanda, ha intolleranza strategia contro il corona virus. Le aree infette vengono immediatamente chiuse. I residenti che desiderano viaggiare altrove a Sydney hanno bisogno del permesso per farlo da sabato.

I critici sostengono che la dura politica australiana è insostenibile a lungo termine. Ma il primo ministro Scott Morrison ha dichiarato in un’intervista televisiva di domenica che è ancora dietro la sua difficile strategia per affrontare Corona. Ha dichiarato di voler solo allentare il blocco con un tasso di vaccinazione di almeno il 70%. “So che la situazione sembra desolante al momento, ma sta migliorando, quindi continuate così”, ha detto il primo ministro.

L’Australian Medical Association ha recentemente consigliato al governo australiano di adottare l’attuale politica per il momento. Questo perché i medici non vogliono correre rischi con la variabile delta. “Abbiamo visto nel NSW, così come in altri paesi, che è molto difficile contenere l’epidemia della variante delta”, ha affermato Omar Khurshid, presidente del Medical Syndicate.

READ  È diventata improvvisamente la prima donna afghana a rilasciare un'intervista ai talebani...