Settembre 27, 2021

CiSiamo.info

Rimani aggiornato sugli ultimi sviluppi dell'Italia sul campo con le notizie basate sui fatti di Cisamos, filmati esclusivi, foto e mappe aggiornate.

Dall’inizio dell’anno accademico, 2.812 studenti e 220 dipendenti sono risultati positivi al COVID-19 | Notizie su Instagram VTM

Dall’inizio dell’anno scolastico, 2.812 studenti e 220 dipendenti sono risultati positivi al virus. Ciò corrisponde rispettivamente allo 0,23 e allo 0,13 per cento, secondo i dati dei CLB (centri di orientamento per gli alunni).




L’infezione da corona si diffonde in modo significativo nell’istruzione primaria e nella regione di Bruxelles-Capitale. “Questi numeri confermano ancora una volta che la vaccinazione è davvero importante”, afferma il ministro dell’Istruzione fiammingo Ben Waits (N-VA).

L’infezione ha portato alla messa in quarantena di un totale di 5.322 studenti (0,44 percento) e 240 dipendenti (0,14 percento).

Contanti

La scorsa settimana, ci sono state crescenti critiche su ciò che alcuni credono sia una regola di quarantena eccessivamente severa nell’istruzione. Una volta che due bambini in una classe vengono infettati entro due settimane e si sospetta un’associazione, l’intera classe deve essere isolata. Anche se il risultato del test di un insegnante è positivo, l’intera classe deve essere isolata.

Il ministro Waits ha già chiesto all’Istituto Superiore di Sanità Sciensano di rivedere le regole. Ieri, anche il ministro fiammingo della gioventù Benjamin Dahl (CD&V) ha annunciato di volere una soluzione rapida. Mercoledì prossimo è previsto un nuovo incontro formativo. Proprio come lo scorso anno scolastico, i dati sull’infezione nell’istruzione verranno pubblicati ogni due settimane.

Leggi anche: “Astano!” Perché gli studenti risultati negativi al test devono ancora essere isolati? (+)

Vedemmo. Perché priviamo ancora dell’istruzione i bambini sani?

READ  Studio britannico: l'efficacia del vaccino diminuisce nel tempo Notizia