Ottobre 17, 2021

CiSiamo.info

Rimani aggiornato sugli ultimi sviluppi dell'Italia sul campo con le notizie basate sui fatti di Cisamos, filmati esclusivi, foto e mappe aggiornate.

Cutter rilascia 8 milioni di euro per aiuti umanitari alla Siria | interni

Il ministro della Cooperazione allo sviluppo, Maryam Ketter (Forweet), fornisce 8 milioni di euro per aiuti umanitari alla Siria. Lo ha annunciato durante una visita a Zaatari, un campo profughi con 80.000 rifugiati siriani vicino alla città di confine giordana di Mafraq.




Ketter è attualmente in visita ufficiale in Giordania, il suo primo incarico importante da quando è diventata ministro nell’autunno del 2020. Oggi ha visitato Zaatari, un campo profughi di cui la metà è costituita da bambini. Ogni settimana nascono circa 80 bambini.

Da allora le tende a Zaatari sono state sostituite con piccole ciotole e ci sono servizi come acqua corrente, elettricità, istruzione, centri sociali e supermercati. Tuttavia, le esigenze rimangono grandi. Ad esempio, il Programma Alimentare Mondiale (WFP) ha dovuto tagliare i fondi e le piccole bancarelle hanno dato il meglio di sé dopo quasi dieci anni. L’epidemia di Corona ha avuto un impatto significativo anche sui bambini, che da tempo non possono andare a scuola.

“Una delle peggiori crisi umanitarie”

Ma la stessa situazione in Siria rimane tragica. Dopo 10 anni, ci siamo quasi dimenticati che la crisi siriana è una delle peggiori crisi umanitarie del momento. La metà dei bambini siriani non sa altro che la guerra. La guerra ha lasciato 13 milioni di persone in Siria bisognose di assistenza. La fame è ancora in aumento in diverse parti del Paese”.

Per questo il ministro vuole sbloccare 8 milioni di euro per gli aiuti umanitari in Siria. Parte di ciò andrà al Programma alimentare mondiale. La Siria e la regione rimangono una priorità della mia politica umanitaria. Ci deve essere una soluzione politica. Fino a quando non sarà così, l’assistenza internazionale continuerà ad essere necessaria”.

READ  Non ci sono quasi candidati per un lavoro temporaneo come autista in Gran Bretagna...

controllo

I fondi vanno a tutti i tipi di progetti umanitari di organizzazioni partner riconosciute e indipendenti. Kitier sottolinea che i meccanismi di controllo sono integrati per monitorare esattamente cosa succede al denaro.

Parte del pacchetto andrà a progetti nel nord-est della Siria. In quella parte del paese, negli ultimi anni è stato molto difficile procurarsi i soccorsi, aumentando il bisogno.