Olimpiadi di Tokyo, ufficiale: rinviate al 2021

Anche il CIO si arrende all'emergenza Coronavirus: l'evento si chiamerà comunque Tolyo 2020

Olimpiadi
Foto: PIxabay

Anche il mondo dello sport si sta via via arrendendo di fronte all’emergenza Coronavirus, una realtà che è ormai presente su scala mondiale e che ha modificato anche la nostra quotidianità. Uno degli ultimi passi non ancora compiuti riguardava le Olimpiadi di Tokyo, previste la prossima estate. Ora anche l’evento dei cinque cerchi è stato rinviato e si terrà la prossima estate.

Olimpiadi di Tokyo rinviate – L’annuncio

Come si legge in una nota, il presidente del Cio Thomas Bach e il primo ministro Shinzo Abe “hanno espresso una preoccupazione condivisa per la pandemia di Covid-19, per quello che sta provocando alla vita delle persone e per il significativo impatto sulla preparazione degli atleti”.

Per questo, durante una riunione “molto amichevole e costruttiva”, i due hanno preso la decisione di rimandare i Giochi, alla luce della “diffusione imprevedibile e senza precedenti della pandemia, che sta facendo deteriorare la situazione nel resto del mondo”. Resta comunque la convinzione che i Giochi di Tokyo possano essere un faro di speranza per il mondo durante questi tempi travagliati” e che “la fiamma olimpica possa diventare la luce alla fine del tunnel nel quale si trova il mondo”.

La fiamma olimpiaca resterà comunque in Giappone. E’ stato inoltee deciso che il nome con cui sarà contrassegnato l’evento sarà comunque Tokyo 2020, anche se si disputeranno nel 2021.

La richiesta del ministro Abe

Il primo a ventilare la possibilità di un rinvio delle Olimpiadi era stato il primo ministro nipponico Shinzo Abe. Il giapponese aveva già riferito ai giornalisti della telefonata di oggi, anticipando il comunicato del Cio, e spiegando che “la decisione di posticipare i Giochi è totalmente condivisa”.