Formula Uno, ufficiale: rinviato il Gran Premio di Cina

La decisione è stata presa dopo consultazioni con l'assessorato allo Sport di Shangai

Formula Uno
Foto: Twitter

La decisione sembrava nell’aria già nelle ultime settimane, ma ora è ufficiale. La FIA ha deciso di rinviare il Gran Premio di Cina, in programma sulla pista di Shangai e previsto per il prossimo 19 aprile, a data da destinarsi. A influenzare la decisione è il Coronavirus: si punta infatti a tutelare il più possibile appassionati e addetti ai lavori.

“Ci auguriamo di poter correre in Cina quanto prima possibile, esprimendo i nostri auguri per il meglio alla popolazione locale in questo momento difficile”,si legge nella nota della Fia, confermando che al momento non è stata fissata alcuna data alternativa.

“Garantire sicurezza e salute di tutti”

La Federazione Internazionale dell’Automobile ha spiegato nel dettaglio sul suo sito come si sia arrivati alla decisione: “In vista della continua diffusione del nuovo coronavirus e dopo consultazioni con la Federazione automobilistica cinese e l’assessorato allo sport di Shanghai, il promotore del Gran premio, Juss Sports Group, ha chiesto ufficialmente alla Fia il rinvio della gara e la federazione, insieme alla Formula 1, hanno deciso congiuntamente di accogliere la richiesta e di rinviare il Gp previsto per il 19 aprile. Tale decisione – spiega la Fia – è stata adottata per garantire la salute e la sicurezza di tutte le persone coinvolte nell’evento e dei tifosi. Fia, Formula 1, Camf, autorità locali, promotori e team continueranno a lavorare per individuare potenziali altre date per il Gran premio nel corso dell’anno, qualora la situazione dovesse migliorare. La situazione globale relativa al virus continuerà a essere monitorata dalla Fia per quanto riguarda altri eventi sportivi”.