Calcio, Ceferin Contro il VAR sul fuorigioco: proposto un radicale cambio

Il presidente UEFA contro il VAR

ATHENS, GREECE - SEPTEMBER14: Newly elected UEFA President Aleksander Ceferin during a press conference after the 12th Extraordinary UEFA congress in in Athens, Greece 14 September 2016. (Photo by Milos Bicanski/Getty Images)

Il VAR ha cambiato, nel bene o nel male, il mondo del calcio: giocatori che attendono di esultare, arbitri poco lesti a concedere un rigore (fa scuola l’incredibile caso occorso nell’ultimo match di Champions League dell’Inter, dove il gol nerazzurro è stato annullato per condere un rigore al Praga) e soprattutto la radicalizzazione del fuorigioco: grazie alla tecnologia vengono puniti anche i centimetri. A scagliarsi contro la tecnologia è stato Aleksandar Ceferin, presidente UEFA, che ha proposto di cambiare l’utilizzo del VAR sul fuorigioco.

Le parole di Ceferin contro il VAR sul fuorigioco

Il presidente della massima organizzazione calcistica europea, ai microfoni del Daily Mirror, ha espresso tutte le sue perplessità sul VAR: “Di questi tempi, rischi di essere in fuorigioco se hai il naso lungo. Anche le linee sono tracciate dal Var. Quindi il disegno di criteri oggettivi è un po’ soggettivo. Per cui la nostra proposta sarà, e ne discuteremo con la nostra divisione arbitri, quella di avere una tolleranza di 10-20 centimetri”.

“I giocatori non festeggiano nemmeno. Ora attendono il Var. E nonostante ciò non si riesce a distinguere un fallo di mano. Come si fa a definire un fallo intenzionale? L’arbitro non è uno psichiatra in grado di sapere se hai fatto una cosa di proposito o no”.

Palla all’International Board

La questione sarà proposta e discussa in aprile dall’Internatiol Board, unico ente che può proporre cambiamenti regolamentari nel mondo del calcio. Le prime sensazioni sono negative, ma l’ultima parola spetta agli esperti.

Inoltre verrà vagliata, dallo stesso Board, la richiesta della Serie A di introdurre 5 sostituzioni.

Redazione CiSiamo
La Redazione di CiSiamo.info è pronta a parlarvi di attualità, cronaca, politica, spettacolo, sport, cultura, cercando sempre di portare alla vostra attenzione i fatti più interessanti e più rilevanti che la contemporaneità ci mette davanti. Siamo pronti a far scorrere le dita sulle nostre tastiere. Noi Ci Siamo, e voi? Seguiteci sui social.