Serie A, Parma-Verona e Brescia-Inter aprono la 10a giornata

Serie A
Antonio Conte allenatore dell'Inter (Foto: Twitter)

Non c’è tempo per riposare per le squadre di Serie A, che torneranno in campo già questa sera con le prime gare della decima giornata. Due gli appuntamenti in programma: si apre con Parma-Verona, che vedrà una di fronte all’altra due squadre accomunate dalla volontà di raggiungere alla salvezza ma con il morale decisamente diverso, per poi chiudere con Brescia-Inter, occasione per i nerazzurri di balzare in testa alla classifica almeno momentaneamente, in attesa del risultato di domani della Juventus, che affronterà in casa il Genoa.

Verona-Parma: una sfida che vale più di tre punti

Pur essendo ancora a inizio campionato, uno scontro diretto ha già un’importanza fondamentale e spinge chi scende in campo a dare il massimo per non perdere ulteriore terreno rispetto alle avversarie. E’ un po’ questa la sintesi di Verona-Parma, anche se sono stati soprattutto i veneti a sorprendere in questa fase dimostrando di riuscire a mettere in difficoltà anche formazioni sulla carta più accreditate. Non manca quindi un po’ di rimpianto per la sconfitta rimediata nell’ultima gara contro il Sassuolo, anche se la formazione di Juric non aveva comunque demeritato.

I padroni di casa necessitano però di migliorare soprattutto la fase offensiva se davvero voranno dire la loro fino alla fine. Sono infatti solo sei i gol segnati fino a questo momento, secondo peggior attacco del campionato.

Gli emiliani, invece, sono arrivati a sfiorare la vittoria a San Siro contro l’Inter, ma le difficoltà di formazione, dettate dalle assenze per infortunio di Bruno Alves, Inglese, Cornelius, Laurini e Grassi mettono in difficoltà D’Aversa nella scelta della formazione titolare. I gialloblù vantano un vantaggio di quattro lunghezze rispetto agli avversari di stasera; in caso di vittoria riuscirebbero quindi a fare un importante balzo in avanti in classiifica.

Brescia-Inter: occasione da sfruttare per i nerazzurri

L’amaro in bocca in casa Inter è certamente forte dopo non essere riusciti a uscire vittoriosi dalla gara contro il Parma. Il pareggio della Juventus contro il Lecce avrebbe infatti alla formazione di Conte di tornare in testa alla classifica.

Giocare in anticipo offre quindi ora l’opportunità ad Handanovic e compagni di giocare senza troppe pressioni, ma anzi con la consapevolezza di come un successo possa spingere domani le avversarie a dover scendere in campo con un solo risultato a disposizione.

Il tecnico nerazzurro deve però sconfiggere un tabù personale: in carriera non è mai riuscito a battere i Rondinelle. Attenzione rivolta anche su Mario Balotelli, ora in forza al Brescia che avrà la possibilità di sfidare la squadra che lo ha lanciato nel grande calcio. Fare punti per il Brescia sarebbe comunque importante anche per consolidare la panchina di Eugenio Corini.