Serie A, l’era Pioli comincia con un pareggio: Milan – Lecce 2-2

Calderoli gela i rossoneri in extremis

Il Lecce pareggia a tempo scaduto una gara che sembrava persa. L’era Pioli inizia con un pareggio: Milan – Lecce 2-2

Primo tempo a tinte rossonero poi il lecce alla distanza


Pioli, al suo esordio, schiera a Sorpresa Leao a guidare l’attacco – Liverani risponde con Babacar e Falco.
Il Milan parte forte e al primo minuto sfiora la rete: Leao entra in area, Gabriel. salva ma il rimpallo termina su Paqueta e poi sul fondo. Dopo 60 secondi ancora Leao, questa volta sfiora il palo; poi sale in cattedra Calhanoglu: due conclusioni che sfiorano il palo ma la terza, dopo un lancio di Biglia e gran controllo, trova la rete da posizione defilata sorprendendo Gabriele portando la gara sull’1-0.
Dopo 10 minuti Gabriel si riscatta su Suso.
Liverani a inizio ripresa cambia lo spento Falco con Farias.
Nella ripresa il Lecce è vivo ed entra pericoloso in area più volte e guadagna un rigore su fallo di mano di Conti: Babacar si fa respingere il rigore ma segna sulla ribattuta per l’1-1.
Il Milan reagisce con Calhanoglu che coglie il palo direttamente da corner e poco dopo sfiora ancora il gol con un tiro al volo.
Ancora Calhanoglu accende la luce, con un controllo di tacco, e serve Piatek(subentrato a Leao) che segna il 2-1.
Ma dopo la gestione rossonera è Caldoroni ha trovare il Jolly del 2-2 con un siluro da 30 metri.