Trezeguet ubriaco insulta gli agenti: “Meno di 2000 euro al mese, sfigati”

David Trezeguet, dopo essere stato fermato per guida in stato di ebrezza, ha inveito con i poliziotti. "Guadagnate meno di 2000 euro al mese. Siete degli sfigati".

David Trezeguet
David Trezeguet
Clicca qui per ascoltare l'articolo

Brutto episodio che ha visto come protagonista l’ex calciatore della Juventus, David Trezeguet. Stava andando a forte velocità con il suo Suv, quando ha sbandato ed è finito fuori strada. Una volante a questo punto si è affiancata e lo ha invitato a mostrare patente e libretto e a sottoporsi all’etilometro. Un amico di Trezeguet gli ha consigliato di buttarsi “per terra e fingere di stare male, così arriva l’ambulanza e non ti possono fare nulla”. L’ex calciatore non ha ascoltato il “consiglio” è ha iniziato a litigare con gli agenti.

Trezeguet ubriaco insulta gli agenti

All’inizio Trezeguet avrebbe detto che si sarebbe sottoposto all’etilometro ma “tra un’ora”. Poi ha iniziato a insultare gli agenti: “Pezzenti”. “Poveracci, non guadagnate nemmeno duemila euro”. Infine, dopo essere stato costretto a sottoporsi al test, l’ex calciatore si è innervosito ancora di più. “Siete degli sfigati”, ha tuonato ai poliziotti. L’esito dell’etilometro era 1,76 g/l.

Alla fine David Trezeguet è stato denunciato per guida in stato di ebbrezza e oltraggio a pubblico ufficiale. Eugenio Bravo, poliziotto e segretario torinese del Siulp, ha dichiarato: “L’arroganza, la strafottenza di questo signore, che soltanto perché è ricco, si sente al di sopra della legge e dell’autorità si contrappone alla grande professionalità ed equilibrio dei poliziotti che hanno proceduto con la massima regolarità”.

Mattia Pirola
Nato il 18 luglio del 1990, vivo da sempre nella tranquilla Cassina de' Pecchi, alle porte della ben più caotica Milano. Con una laurea in Storia ho soddisfatto la mia voglia di conoscere il passato e con l'attività giornalistica la necessità di analizzare il presente, ben consapevole che questa epoca sarà ricordata per le sue innumerevoli contraddizioni.