Alzheimer: pronto il primo farmaco in grado di combattere la malattia

Pronto un nuovo farmaco in grado di combattere e contrastare l'Alzheimer, ora la strada verso la cura della malattia fa un balzo in avanti.

Pronto un nuovo farmaco in grado di combattere e contrastare l’Alzheimer, ora la strada verso la cura della malattia fa un balzo in avanti. Lo ha reso noto l’azienda statunitense Biogen. A inizio 2020 chiederà alla FDA (organo regolatorio Usa sui farmaci) l’autorizzazione per il farmaco sperimentale “Aducanumab”, un anticorpo specifico contro la proteina tossica ‘beta-amiloide”.

Alzheimer: pronto il primo farmaco in grado di combattere la malattia

Come si può leggere dalla pagine del Nove di Firenze, i pazienti che hanno ricevuto aducanumab hanno ottenuto significativi benefici nei parametri cognitivi e in funzioni come la memoria, l’orientamento e il linguaggio.

Ora l’aducanumab, se approvato, diventerebbe la prima terapia autorizzata per ridurre il declino clinico nella malattia di Alzheimer. Inoltre sarebbe anche il primo trattamento a dimostrare che la rimozione di beta-amiloide genera benefici clinici.

La notizia è stata commentata da Manlio Matera, presidente di Aima (Associazione italiana malati di Alzheimer) Firenze: “Un risultato della ricerca che apre un nuovo scenario nella sfida alla malattia di Alzheimer rendendo concreto l’obiettivo della diagnosi precoce della malattia. Per una prescrizione appropriata del farmaco, è infatti necessario intercettare i casi di Alzheimer in fase iniziale, anche attraverso un’ampia campagna di informazione e prevenzione. L’Aima farà in questo la sua parte”.

Redazione CiSiamo
La Redazione di CiSiamo.info è pronta a parlarvi di attualità, cronaca, politica, spettacolo, sport, cultura, cercando sempre di portare alla vostra attenzione i fatti più interessanti e più rilevanti che la contemporaneità ci mette davanti. Siamo pronti a far scorrere le dita sulle nostre tastiere. Noi Ci Siamo, e voi? Seguiteci sui social.