Acqua Lete Sorgesana contaminata: ritirato dal mercato un lotto

Un lotto di acqua Lete a marchio Sorgesana è stato ritirato dal mercato perché contaminato dal batterio Pseudomonas Aeruginosa, pericoloso per la salute

Acqua Lete Sorgesana contaminata, ritorato dal mercato un lotto
Acqua Lete Sorgesana contaminata, ritorato dal mercato un lotto

L’acqua Lete a marchio Sorgesana era contaminata: questo il motivo per cui un lotto è sttao ritirato dal commercio. Il Ministero della Salute ha preso la decisione di ritirare il lotto perché all’interno dell’acqua è stata rilevata la presenza del batterio Pseudomonas Aeruginosa. Per questo, l’acqua contaminata potrebbe essere pericolosa per la salute.

Pseudomonas Aeruginosa contamina l’acqua Lete Sorgesana

Lo Pseudomonas Aeruginosa è un batterio solitamente resistente alla maggior parte degli antibiotici. Colpisce prevalentemente chi ha le difese immunutarie compromesse. Tra le patologie di cui è responsabile ci sono otite esterna e polmonite, ma anche follicoliti cutanee, infezioni agli occhi come la congiuntivite. E nei casi peggiori, può causare anche endocardite, cioè l’infiammazione del rivestimento del cuore.

Il lotto contaminato

Il lotto, secondo quanto riferito da TPI, è stato confezionato nello stabilimento della Lete di Pratella, che si trova in provincia di Caserta. Si tratta del lotto L 402 14, che scade il 13/02/2021. Sebbene l’azienda abbia già disposto il ritiro, e la comunicazione abbia raggiunto i punti vendita, il Ministero ha raccomandato di non bere acqua appartenente a quel lotto.

Elisabetta Riboldi
Nata il 15 luglio 1992, ho seguito il tipico cursus honorum della letterata milanese: diploma al liceo classico G. Berchet, laurea triennale in Lettere Moderne e magistrale in Filologia Romanza presso l'Università degli Studi di Milano. Fervente appassionata di tutte le arti, curioso nelle librerie, alle mostre, nei musei; per quasi dieci anni ho seguito corsi di teatro e, in seguito, di danza ottocentesca. Ma quella stessa curiosità che mi porta a indagare l'arte e la storia mi àncora fortemente all'attualità, di cui cerco di indagare processi e retroscena.