Giornata della disabilità 2018, Mattarella: “Tutti possano esprimere i loro talenti”

Sergio mattarella
Sergio Mattarella, Presidente della Repubblica

“Questo è un giorno importante: è la Giornata internazionale delle persone con disabilità ha dichiarato il Presidente della Repubblica, Sergio Mattarella, nel periodico incontro con le scolaresche al Quirinale – In tutto il mondo si vuole ricordare il dovere e l’impegno di assicurare a tutti, alle persone con disabilità, di poter studiare, lavorare, esprimere i propri talenti per evitare che le società siano private del loro contributo sul piano culturale, artistico, economico, di lavoro. Quindi si afferma oggi, in tutto il mondo, il diritto delle persone con qualche disabilità a potersi esprimere in pieno, come tutti gli altri”.

Erano presenti 8 istituti elementari, tra i quali tre speciali: la scuola statale per ciechi di Milano, l’istituto per sordi Magarotto di Roma, e la scuola Cottolengo di Torino. L’orchestra ‘Magica musica’ formata da una quarantina di ragazzi con varie disabilità che hanno cantano l’Inno nazionale e un’altra canzone.

“Sono lieto di incontrarvi in questo giorno, e ringrazio molto l’orchestra e il coro – prosegue Mattarella – che, in modo diverso, hanno cantato così bene l’Inno nazionale”. Presenti anche i ministri dell’Istruzione, Marco Bussetti, e per la Famiglia, Lorenzo Fontana, e il sottosegretario con delega alla Disabilità, Vincenzo Zoccano.

Mattia Pirola
Nato il 18 luglio del 1990, vivo da sempre nella tranquilla Cassina de' Pecchi, alle porte della ben più caotica Milano. Con una laurea in Storia ho soddisfatto la mia voglia di conoscere il passato e con l'attività giornalistica la necessità di analizzare il presente, ben consapevole che questa epoca sarà ricordata per le sue innumerevoli contraddizioni.