Crimi: “Patti rispettati su commissioni”

A SkyTg24 il capo politico del Movimento 5 Stelle, Vito Crimi, ha parlato delle polemiche sul rinnovo delle Commissioni parlamentari.

Vito Crimi commenta le elezioni e i risultati del Movimento 5 Stelle
Vito Crimi commenta le elezioni e i risultati del Movimento 5 Stelle (foto repertorio)

A SkyTg24 il capo politico del Movimento 5 Stelle, Vito Crimi, ha parlato delle polemiche sul rinnovo delle Commissioni parlamentari. “Tutto questo dramma di non aver saputo difendere la capacità del M5S d’imporsi nella maggioranza mi sembra non ci sia. Qualcuno non ha rispettato i patti, è successo nella Commissione Agricoltura, per il resto, gli accordi presi sono stati tutti rispettati”.

Le parole di Crimi

Il M5S ha espresso da tempo la sua posizione sulla non adeguatezza e la pericolosità del Mes e quella posizione rimane. Non abbiamo un documento che ci attesti con certezza che non ci sono condizioni. Bisognerebbe, in tal caso, modificare i Trattati ma a quel punto non è più il Mes, è un’altra cosa“, ha concluso.

Mes

Sul Mes sarebbe un dibattito asincrono. La preoccupazione deve essere quella di come mettere a terra gli stanziamenti e gli investimenti già in campo. Prima ancora di cercare nuovi fondi dobbiamo lavorare per come investire le risorse già disponibili. A Lampedusa la situazione è sotto controllo. La gestione dei migranti è strutturata in piena sicurezza, possiamo assicurare ai cittadini che lo Stato c’è. C’è qualcuno che invece strumentalizza. Qualcuno è in stato confusionale a spargere rabbia e paura, per nascondere altre cose oggi cerca di trovare sfogo in questa realtà. Ci sono periodi in cui aumentano gli sbarchi come questo ma siamo in grado di gestire la situazione, da un punto di vista sanitario, è chiaro che c’è una pressione in questo momento maggiore rispetto qualche settimana fa, ma è sempre sotto controllo. Ricordiamo che questo paese ha gestito numeri incredibili, centinaia di migliaia di immigrati, oggi i numeri ci dicono che in questo semestre siamo a circa 11.000 sbarchi a metà circa di quanti ce n’erano nel 2018, quindi siamo a numeri in grado di gestire”.

Andrea Gussoni
Nato il 28 gennaio 1986, fin dai tempi dei miei studi ho seguito le mie passioni, prima diplomandomi al liceo linguistico Virgilio e poi laureandomi in Psicologia delle Comunicazioni. Ho iniziato a lavorare come giornalista sportivo nel 2008 ma negli anni ho ampliato i miei orizzonti, professionali e non.