Gelmini: “Conte imbambola gli italiani a suon di sermoni”

Gelmini: "Conte imbambola gli italiani a suon di sermoni". Se vuole collaborazione ci coinvolga, dice la capogruppo di Fi alla Camera

La Gelmini dice che tanto Fi non voterà per Prodi al Quirinale. Le sue parole su Berlusconi ci lasciano indifferenti, dice la capogruppo azzurra alla Camera
Mariastella Gelmini

Gelmini: “Conte imbambola gli italiani a suon di sermoni”. “Giuseppe Conte non può pretendere di imbambolare gli italiani a suon di sermoni, ignorando i reali bisogni del Paese. Ieri ha sciorinato un programma decennale di governo, ma non ha detto una parola su cosa il suo esecutivo ha fatto in questi mesi di emergenza“.

Gelmini: “Conte imbambola gli italiani a suon di sermoni”

E’ quel che afferma Mariastella Gelmini, capogruppo di Forza Italia alla Camera, a proposito dell’ultima conferenza stampa del premier Conte. E quanto al tormentone sulla collaborazione tra maggioranza e opposizione, invocata invano da più parti – anche dallo stesso Conte – innumerevoli volte dall’inizio dell’emergenza, Gelmini sostiene che “qui i nodi vengono al pettine. Non basta solo e sempre rilanciare, ogni tanto bisogna fermarsi e guardarsi indietro, raccogliendo quanto seminato. E il premier in questi mesi ha seminato poco e male. Le imprese, nella stragrande maggioranza dei casi, non hanno – prosegue – né prestiti né risorse a fondo perduto; tantissimi lavoratori non hanno ricevuto la cassa integrazione; i lavoratori autonomi, i commercianti, i ristoratori, gli albergatori sono stati letteralmente abbandonati a loro stessi. Adesso il presidente del Consiglio vuole un dialogo con le opposizioni? Noi ci siamo, ma pretendiamo di essere realmente coinvolti, vogliamo vedere fatti. Non è più tempo delle sole parole al vento”, conclude.