Soro: “Tracciamento digitale, serve un decreto legge”

Il Garante della privacy Antonello Soro ha commentato la notizia che tra le strategie messe in campo dal governo c’è il cosiddetto contact tracing digitale, l’uso dei dispositivi mobili dei cittadini per la mappatura dei soggetti entrati in contatto con persone infette.

Antonello Soro
Antonello Soro, Presidente dell'Autorità Garante della Privacy, lancia un'allarme sulle violazioni della privacy causate dal Reddito di Cittadinanza

Il Garante della privacy Antonello Soro ha commentato la notizia che tra le strategie messe in campo dal governo c’è il cosiddetto contact tracing digitale, l’uso dei dispositivi mobili dei cittadini per la mappatura dei soggetti entrati in contatto con persone infette.

Le parole di Soro

Non si tratta di sospendere la privacy ma di adottare strumenti efficaci di contenimento del contagio. Pur sempre nel rispetto dei diritti dei cittadini. Se la disciplina di protezione dei dati coniuga esigenze di sanità pubblica e libertà individuale, con garanzie di correttezza e proporzionalità del trattamento, ha bisogno di una previsione normativa conforme a questi principi. Un decreto-legge potrebbe coniugare tempestività della misura e partecipazione parlamentare. Va da sé infine che la durata deve essere strettamente collegata al perdurare dell’emergenza”.

Andrea Gussoni
Nato il 28 gennaio 1986, fin dai tempi dei miei studi ho seguito le mie passioni, prima diplomandomi al liceo linguistico Virgilio e poi laureandomi in Psicologia delle Comunicazioni. Ho iniziato a lavorare come giornalista sportivo nel 2008 ma negli anni ho ampliato i miei orizzonti, professionali e non.