Cura Italia, il decreto legge firmato e in vigore

Ora è davvero ufficiale. Il decreto legge 17 marzo 2020 n.18 'misure di potenziamento del Servizio sanitario nazionale e di sostegno economico per famiglie, lavoratori e imprese connesse all'emergenza epidemiologica da Covid-19', il cosiddetto 'Cura Italia' per fronteggiare l'emergenza coronavirus, è statao firmato nella notte dal presidente della Repubblica Sergio Mattarella.

Governo, Giuseppe Conte arriva al Quirinale
Governo, Giuseppe Conte incontra Mattarella (foto Quirinale)

Ora è davvero ufficiale. Il decreto legge 17 marzo 2020 n.18 ‘misure di potenziamento del Servizio sanitario nazionale e di sostegno economico per famiglie, lavoratori e imprese connesse all’emergenza epidemiologica da Covid-19′, il cosiddetto ‘Cura Italia‘ per fronteggiare l’emergenza coronavirus, è statao firmato nella notte dal presidente della Repubblica Sergio Mattarella. E’ stato subito pubblicato in Gazzetta ufficiale (in edizione straordinaria) ed è quindi in vigore.

Il dl Cura Italia contro il Coronavirus

Nell’articolo 1 del dl è previsto uno stanziamento aggiuntivo di 350 milioni di euro per pagare gli straordinari dei dipendenti del Servizio sanitario nazionale in prima linea nella guerra contro il Covid-19. Ecco gli ammortizzatori sociali nel dl ‘Cura Italia’. Stop ai licenziamenti per due mesi. Premio di 100 euro per chi lavora in sede. Bonus baby sitter di 1.000 euro per il personale sanitario. Nel dl super poteri per il commissario straordinario. Voucher per i biglietti e rimborsi per i viaggi. Le misure per la didattica a distanza. Niente firma per le raccomandate: saranno lasciate nella cassetta.