E la Merkel dice: “Amici italiani, siamo preoccupati per voi”

E la Merkel dice: "Amici italiani, siamo preoccupati per voi". La cancelliera aggiunge che in questa situazione non si può dire all'Italia di fare economia sulla sanità

E la Merkel dice:
Angela Merkel

E la Merkel dice: “Amici italiani, siamo preoccupati per voi”. “Un pensiero lo rivolgiamo anche ai nostri amici italiani. Le relazioni e le informazioni che ci arrivano dall’Italia, anche sul personale medico che lavora al limite, ci turbano e ci preoccupano”. Lo ha detto Angela Merkel davanti ai giornalisti a Berlino, in una conferenza stampa a fianco del ministro alla Sanità tedesco Jens Spahn dedicata allo sviluppo della crisi da coronavirus, della quale parla per la prima volta, e alle misure che il governo tedesco intende adottare.

E la Merkel dice: “Amici italiani, siamo preoccupati per voi”

“Pensiamo con simpatia ai nostri amici italiani, anche ai loro leader politici, e speriamo che le dure misure che sono state decise possano portare ad una svolta che migliori la situazione”, ha aggiunto la cancelliera tedesca, per poi sottolineare che “serve una risposta coordinata dell’Ue” perché “il virus ha raggiunto l’Europa. E’ qui”. Tornando al nostro paese, Merkel ha ammesso che “non si può dire all’Italia in questa situazione che non debba investire nel suo sistema sanitario”. D’altro canto “la situazione è straordinaria”, e la possibilità di usare la flessibilità “è già contenuta nel patto”. E ancora: “Parlerò di nuovo con il premier italiano Giuseppe Conte. Vedremo cosa potremo fare per aiutare l’Italia in questa difficile situazione”. La Merkel ha anche rivelato di non escludere la possibilità di rivedere la regola del pareggio di bilancio. “E’ una situazione straordinaria e faremo ciò che è necessario. Per fortuna la Germania è relativamente robusta, vedremo alla fine dove starà il nostro bilancio”, ha detto insistendo sul fatto che la crisi dell’epidemia “viene prima”.